Dieci incredibili repliche di monumenti mondiali in Russia

Abbondano le Torri Eiffel, ma non manca un Big Ben in Siberia, una Bocca della Verità nella metropolitana di Mosca e un Muro del pianto…

1. Ingresso della metropolitana parigina, Mosca
Dal 2006, Mosca ha una propria “porta” per la capitale della Francia. Uno degli ingressi alla stazione della metropolitana Kievskaja è stato costruito da un pool di architetti francesi in uno stile che richiama quello dell’architetto Hector Guimard (1867-1942), esponente di spicco dell’Art Nouveau in Francia. Potrete facilmente riconoscere l’ingresso vicino al centro commerciale Evropejskij, e sembra davvero un’uscita liberty su una strada parigina.

Nel 2009, un’ingresso della metropolitana a tema Mosca è apparso invece a Parigi, nella stazione Madeleine della linea 14. Spicca una vetrata dell’artista Ivan Lubennikov, raffigurante un personaggio delle fiabe russe chiamato Kurochka Rjaba; la Gallinella Rjaba.

2. La bocca della verità, Mosca

L’antico mascherone di marmo, da secoli nella chiesa di Santa Maria in Cosmedin a Roma, ha un gemello in una stazione della metropolitana di Mosca, sulla linea verde chiaro (Ljublinsko-Dmitrovskaja). La stazione Rimskaja (“di Roma”), inaugurata nel 1995, è dedicata alla Città Eterna, ed è stata decorata in collaborazione con architetti italiani (Giampaolo Imbrighi, Andrea Quattrocchi) dallo scultore Leonid Berlin. Vi si possono trovare anche la lupa capitolina con Romolo e Remo, la Madonna Litta e una varietà di archi di trionfo e colonne romane.

3. Torre Eiffel, regione di Cheljabinsk

La Torre Eiffel della Russia si trova a Parizh, villaggio di 1.700 anime nella Regione di Cheljabinsk. In russo la località è perfettamente omonima della capitale francese. L’attrazione è apparsa qui nel giugno 2005. È stata costruita da un gestore di telefonia cellulare e viene utilizzata come antenna per fornire la copertura mobile nella zona. È sei volte più piccola dell’originale.

4. Torre Eiffel, Regione di Kaliningrad

Una piccola copia di meno di otto metri della Torre Eiffel, realizzata in ferro battuto, è stata installata nel 2005 per celebrare il 120° anniversario (festeggiato nel 2009) della Torre Eiffel originale nel parco pubblico di Gusev, 120 chilometri a est di Kaliningrad. Inutile dire che questa donazione di un imprenditore locale è divenuta la calamita turistica di questa cittadina di 28 mila abitanti.

5. Il muro del pianto, Mosca

La copia russa del famoso monumento di Gerusalemme si trova di fronte alla Sinagoga corale di Mosca sul Vicolo Bolshoj Spasoglinishchevskij. Con 15 metri di lunghezza e tre di altezza, è solo una piccola porzione dell’originale in termini di dimensioni, ma molti credenti lasciano note con preghiere e desideri, proprio come si fa al muro originale.

6. Big Ben, Surgut

Sebbene non molti abitanti della città siberiana di Surgut siano mai stati a Londra, tutti loro possono godersi ogni giorno la vista del Big Ben.
L’edificio, che è stato costruito nel 2004, ospita una scuola locale di lingue straniere. Non è una replica esatta (ad esempio l’orologio è tre volte più piccolo dell’originale). Ma è piuttosto simile al simbolo più famoso di Londra.

7. Il lungofiume di Bruges, Joshkar-Ola

Il lungofiume della città di Joshkar-Ola (capitale della Repubblica dei Mari) è sede di una serie di splendidi edifici in stile fiammingo. Questi edifici ospitano ministeri, uffici amministrativi e istituzionali.
In città potete trovare anche altre cose interessanti, come i monumenti a Grace Kelly e a Ranieri III, Principe di Monaco. C’è anche una copia dello Zar dei Cannoni del Cremlino di Mosca, che, proprio come l’originale, non ha mai sparato.

8. Castello di Neuschwanstein, Regione di Mosca

Questa è una replica esatta del castello di Neuschwanstein, nel sud-ovest della Baviera, nei pressi di Füssen. O forse no, a ben guardare…
Sembra che gli architetti della struttura si siano ispirati a vari edifici, sebbene il famoso castello tedesco sia chiaramente il principale esempio. È la sede di un asilo nido privato ed è stato aperto nel Sovkhoz Lenin, vicino a Mosca, nel 2013.
Può ospitare 150 bambini nei suoi 6.000 metri quadrati di spazio. Vi state chiedendo quanto costi mandare vostro figlio lì? Secondo i media locali, non più di un normale asilo statale.

9. Il monumento a Miguel de Cervantes, Mosca

Questo monumento al grande scrittore spagnolo si trova nel parco Druzhba (“Amicizia”) di Mosca ed è stato inaugurato nel 1980, nell’ottica di uno scambio culturale (a Madrid venne contemporaneamente eretto un monumento a Pushkin). Il Cervantes russo ha perso in battaglia con i vandali la sua spada.

10. Lo zar carpentiere, San Pietroburgo

Il monumento a Pietro il Grande che ora si trova all’Ammiragliato a San Pietroburgo è una copia di un monumento situato nella città olandese di Zaandam, luogo in cui Pietro il Grande apprese l’arte della costruzione navale 300 anni fa.
Il primo monumento allo Zar Carpentiere fu presentato a San Pietroburgo nel 1910 in occasione del bicentenario della Battaglia di Poltava. Nel 1911, l’ultimo imperatore della Russia, Nicola II, regalò una copia di questo monumento a Zaandam, mentre l’originale russo andò perduto dopo la Rivoluzione del 1917. Tuttavia, nel 1996, dopo il crollo dell’Unione Sovietica, il governo dei Paesi Bassi ha regalato, con una solenne cerimonia, una copia del proprio Pietro il Grande alla città di San Pietroburgo. Che colpo inaspettato del destino!

E ora, perché non date un’occhiata alle repliche dei monumenti russi all’estero?

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie