Cinque fantastiche gite fuori porta nei dintorni di Mosca

: Legion Media
C’è un Cremlino più grande di quello di Putin, una Nuova Gerusalemme, il parco dove correva Pushkin da bambino, e molti altri posti interessanti ideali per un’escursione di un giorno

1. L’antica bellezza di Kolomna

Il Cremlino di Mosca è di gran lunga il più famoso della Russia ed è sempre scritto con la “C” maiuscola. Ma a confronto con le mura massicce del cremlino di Kolomna, quello moscovita sfigura. (Tutti gli altri cremlini di Russia, dopo aver visto questo dovrebbero essere scritti con la “c” minuscola)

Il cremlino è uno dei motivi principali per visitare questa città, 120 chilometri a sudest di Mosca. Le dimensioni della fortificazione medievale, risalente al 1525-1531, sono assolutamente strabilianti. E una caratteristica importante è che non si tratta di un museo senza anima con i guardiani che ti dicono continuamente di non avvicinarti e non toccare. La città è organicamente assimilata all’interno e tutto attorno al cremlino.

Fonte: Legion MediaFonte: Legion Media

L’ingresso è gratuito, quindi camminate, salite sulle mura e godetevi la vista. Dopo aver visitato le chiese del cremlino, raccomandiamo una visita alla Porta Pjatnitskij e al Museo Kalachnaja, dove potrete ascoltare la storia del kalach, il grande e appetitoso pane russo, e anche assaggiarlo non appena sfornato (se volete saperne di più, leggete qui). Ma il principale souvenir da comprare a Kolomna è la pastilà, un dessert fatto di purea di bacche o di mele. Raccomandiamo di visitare il Museo della pastilà e il suo negozio, che offre molte più varietà di pastilà di quelle che potrete trovare in qualsiasi altro luogo, e ve le confeziona in splendide scatole regalo. Se avete fame, il museo ha un accogliente caffè, Pervaya Chajnaja (Первая чайная), dove vi consigliamo di ordinare la tradizionale aringa con patate.

Come arrivare:

In treno: Con un treno suburbano dalla stazione Kazan di Mosca, fino a quella di Kolomna (o di Golutvin). Il viaggio dura circa 2 ore e un biglietto costa 300-400 rubli (4,30-5,70 euro). L’ultimo treno da Kolomna per Mosca parte verso le 10.30 di sera. Controllate gli orari qui

In autobus: Prendete un autobus dalla stazione della metropolitana Kotelniki. Se non resta bloccato nel traffico, impiega un’ora e 40 minuti e costa 250 rubli (3,60 euro).

 

2. L’eleganza ortodossa di Sergiev Posad

Non potete lasciare la Russia senza aver visitato almeno un monastero. Raccomandiamo di non perdere il più grande e importante monastero ortodosso, il Monastero della Trinità di San Sergio, 72 chilometri a nordest di Mosca, nella città di Sergiev Posad (una di quelle che forma il cosiddetto “Anello d’oro”). Questo monastero stupefacente prende il nome da uno dei santi più venerati di Russia, San Sergio di Radonezh. Tutti gli anni interminabili code di persone si mettono in fila per pregare davanti ai suoi resti. Questo è il cuore spirituale della Russia.

Fonte: Legion MediaFonte: Legion Media

Fate una visita guidata per conoscere tutti i misteri della millenaria storia del monastero, che spesso è stato al centro di molti importanti eventi politici, ed è persino stato assediato durante il “Periodo dei torbidi”, nei primi anni del XVII secolo. Il monastero ha 10 cattedrali, quindi avrete bisogno di tempo per visitarli tutti. A proposito, la Lavra è sotto il patrocinio dell’Unesco, ed è tra le attrazioni più visitate della Russia. Nella Cattedrale della Trinità si possono vedere affreschi del grande pittore Andrej Rublev.

Dopo una sana dose di nutrimento spirituale, consigliamo qualcosa di più terreno. Di fronte al monastero c’è Russkij Dvorik, un caffè che offre pirozhki, pelmeni e altri deliziosi piatti russi.

Non lontano da Sergiev Posad, sorge il Museo di Abramtsevo, dove è possibile trovare case in legno ornate del XIX secolo in stile neorusso. In epoca zarista, i principali artisti del Paese hanno lavorato qui, e qui sono conservati schizzi di grandi opere d’arte, ad esempio, gli studi ceramici di Michail Vrubel.

Come arrivare:

In treno: prendere un treno suburbano dalla stazione ferroviaria Yaroslavskij di Mosca per Sergiev Posad. Il biglietto costa circa 200 rubli (2,90 euro) e il viaggio dura circa 90 minuti. (Per il museo scendere alla stazione di Abramtsevo)

In autobus: prendere un autobus dalla stazione della metropolitana VDNKh. Il viaggio dura circa 75 minuti (non contando gli eventuali ingorghi) e costa 200 rubli (2,90 euro).

 

3. Le pittoresche rive di Serpukhov

Situato sulle rive mozzafiato di due fiumi, alla confluenza della Nara nell’Oka, la collinare Serpukhov, 105 chilometri a sud di Mosca, è il luogo perfetto per trascorrere una giornata esplorando sia lo spirito antico della Russia che la storia della Seconda guerra mondiale. Nel 1941, i nazisti arrivarono a sei chilometri dalla città. Dopo diversi mesi di contrattacchi sovietici, furono però costretti ad arretrare di quasi 150 chilometri. Ora c’è un memoriale di guerra nel centro della città.

Fonte: Legion MediaFonte: Legion Media

A pochi passi si trovano il cremlino di Serpukhov, il ristorante Gusarskaja ballada, il Parco Pinarskij e il monastero di Vysotskij (tutto sulla pittoresca riva del fiume Nara). Quando avrete visto tutto, vi consigliamo due bellissimi posti al di là del fiume Oka: la piccola città di Tarusa nella regione di Kaluga, con i suoi paesaggi fluviali, le piccole chiese e il museo della poetessa Marina Tsvetaeva; e Polenovo, nella regione di Tula, con la bella tenuta dell’artista Vasilij Polenov.

Come arrivare:

In treno: Prendere un treno dalla stazione ferroviaria Kurskij di Mosca per Serpukhov. Durata del viaggio, circa 2 ore, prezzo 250-300 rubli (3,60-4,30 euro).

In autobus: prendere un autobus dalla stazione della metropolitana Juzhnaja, il prezzo è di 250 rubli (3,60 euro), la durata dipende dal traffico.

Per Tarusa e Polenovo: Prendere un autobus dalla stazione degli autobus di Serpukhov fino a Tarusa. Per una grande esperienza e foto indimenticabili, consigliamo una crociera fluviale da Tarusa a Polenovo sul fiume Oka.

 

4. Una Gerusalemme vicino a Mosca

La Russia ha molti monasteri, ma questo complesso è imperdibile. La Nuova Gerusalemme è stata recentemente riaperta dopo grandi ristrutturazioni, ed è stata fondata nel 1656 dal Patriarca Nikon, famoso per le sue riforme (per esempio, il segno della croce con tre dita e non due). Le sue riforme hanno causato uno scisma nella Chiesa Ortodossa Russa, quello dei Vecchi credenti.

Fonte: Legion MediaFonte: Legion Media

Nikon ha voluto realizzare non lontano da Mosca una copia dei luoghi sacri della cristianità di Gerusalemme. La Cattedrale della Resurrezione simboleggia la Chiesa del Santo Sepolcro e il fiume Istra, sulla cui riva è stato costruito il monastero, simboleggia il fiume Giordano in Terra Santa. La rotonda della Cattedrale della Resurrezione è stata danneggiata dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale ed è stata recentemente ristrutturata. C’è un museo nel monastero dedicato alla sua storia.

Come arrivare:

In treno: Prendere un treno dalla stazione ferroviaria Rizhskij o Kurskij per la stazione di Novoierusalimskaja. La durata del viaggio è di circa 90 minuti, il prezzo di circa 150 rubli (2,15 euro).

In autobus: prendere un autobus dalla fermata della metropolitana Tushinskaja. Il viaggio richiede circa un’ora e costa circa 120 rubli (1,75 euro).

 

5. Le colline di Pushkin

Ci sono molte proprietà di scrittori famosi nella regione di Mosca, tra cui Melikhovo di Anton Chekhov, Shakhmatovo di Aleksandr Blok, Dunino di Mikhail Prishvin, Serednjakovo di Mikhail Lermontov e molti altri. Ma noi vi consigliamo di visitare i luoghi dove è cresciuto il più importante tra i poeti russi, Aleksandr Pushkin.

Fonte: Legion MediaFonte: Legion Media

A Zakharovo sorge la piccola casa di legno della nonna di Pushkin, Maria Gannibal. Qui, il piccolo Sasha Pushkin trascorse la sua infanzia, correndo tra gli alberi di tiglio (il parco attuale c’era già a quell’epoca).

Non lontano da Zakharovo, sulla riva pittoresca del fiume Vjazemka, sorge la tenuta aristocratica della famiglia Golitsyny, chiamata Bolshiye Vjazemy. Durante la guerra russo-francese del 1812, il generale russo Kutuzov e Napoleone hanno dormito in questo palazzo, ma in tempi diversi, ovviamente.

Come arrivare:

In treno: Prendere un treno dalla stazione ferroviaria Belorusskaja di Mosca per la stazione di Golitsyno; Il viaggio dura circa un’ora e costa circa 100 rubli (1,45 rubli). La tenuta e il parco Bolshiye Vjazemy sono raggiungibili a piedi in cinque minuti, e da qui potrete prendere un autobus o un taxi per Zakharovo. Un’altra opzione è prendere un treno per la stazione di Zakharovo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale