Sei cose da sapere sulle babushke

Una babushka russa

Una babushka russa

Dmitrij Divin
Siete stati invitati a casa di una vera nonna russa? Non fatevi trovare impreparati! Ecco le domande da aspettarsi e qualche suggerimento da tenere a mente davanti a queste fantastiche e inimitabili signore

Capita spesso che gli stranieri in visita in Russia si ritrovino particolarmente affascinati davanti alla figura della babushka, la nonna russa, che con il suo modo colorito e talvolta inusuale di vestire conquista il cuore e l’attenzione di chi viene da fuori. Tuttavia, il fazzoletto a fiori in testa e i valenki ai piedi non sono altro che piccoli dettagli del loro straordinario modo di essere. Ecco alcuni consigli da tenere a mente nel caso in cui vi ritroviate a tu per tu con una vera babushka

1. Preparatevi a mangiare

Credit: Dmitrij Divin

Non importa se avete già mangiato fino a scoppiare: una vera babushka russa continuerà a pensare che siete affamati. Probabilmente crederà che stiate facendo i complimenti, e che il vostro rifiuto sia dettato dal non voler abusare della sua ospitalità. Le vostre scuse “Non ce la faccio più, non mi ci sta più niente”, quindi, non serviranno a nulla. Una babushka lo sa meglio di voi: con qualche sforzo, sicuramente il pirog entra! Per questo motivo, vi suggeriamo di non porre resistenza... comunque vada, ce l’avrà vinta lei.

Per ovviare al problema, provate la tecnica della conversazione: la babushka sarà sempre contenta di avere qualcuno con cui parlare! E in questo modo forse riuscirete a distrarla un po’ dal suo tentativo di farvi mangiare.

2. Per una babushka sarete sempre troppo magri

Credit: Dmitrij Divin

Non importa quello che dice la bilancia: per una babushka russa sarete sempre troppo magri! Preparatevi a commenti del tipo: “Non mangi proprio niente!”, “Ti si vedono tutte le ossa!” o “Voli via alla prima soffiata di vento!”. In questo caso il consiglio è lo stesso del punto uno: distraetela! E fatele cambiare argomento.

3. La domanda indiscreta sul vostro stato sentimentale

Credit: Dmitrij Divin

Questo è un tasto dolente a qualsiasi età. Una vera babushka è capace di chiedere anche alla nipotina di cinque anni se all’asilo ha trovato un fidanzatino, o al nipote di undici anni se ha una compagna di classe di cui è innamorato. Ad avere vita dura, però, sono soprattutto i ragazzi e le ragazze dai 25 anni in su: se sarete in grado di riuscire a spiegare alla babushkaperché non siete ancora sposati e che comunque siete felici lo stesso... beh, complimenti!

Se invece ogni tentativo di spiegare la vostra totale serenità si rivela un fallimento, rassegnatevi a finire nella loro “lista nera” degli zitelli. Nel frattempo, inizieranno a snocciolare una serie di nomi di persone ancora “single” che potrebbero essere per voi una buona compagnia. Cosa pensate, che una babushka si arrenda all’idea di restare senza nipotini?

4. Non sarete mai sufficientemente vestiti

Credit: Dmitrij Divin

Il nostro consiglio è semplice: in inverno, non presentatevi mai a casa di una babushka senza berretto, sciarpa e guanti. Non valgono nemmeno le giacche corte, le gonne e i pantaloni in tessuto leggero. Inizieranno a martellarvi che avrete freddo e che rischiate di prendere una brutta influenza

Anche in estate il rischio potrebbe essere sempre dietro l’angolo: “E se inizia a piovere?”, “Presto si alzerà vento!”, “E se ti si bagnano le scarpe?”. Mi raccomando, che non vi venga in mente di presentarvi con l’ombelico scoperto!

5. Le babushke non solo amano cucinare, ma anche cucire e lavorare a maglia

Credit: Dmitrij Divin

Una vera babushka non capirà mai perché non indossiate il maglioncino che vi ha regalato per Natale, cucito direttamente con le sue mani esperte. Forse è piccolo? O troppo grande? È rosa con un grosso fiore ricamato sul davanti, forse non vi piace?

Una babushka vanta sempre una lunga esperienza, e sa già che in ufficio, così come a scuola o all’università, vi servirà qualcosa di caldo da indossare. E lei sarà sempre pronta a farvelo da zero, o a rammendarlo nel caso in cui si dovesse sgualcire.

6. Dimenticate le battute su Stalin e l’Urss

Credit: Dmitrij Divin

Per un po’ di tempo, meglio che evitiate le battute su Stalin e sull’Unione Sovietica in generale. Non dimenticatevi che state avendo a che fare con una vera fanatica: per una baushka, tutto ciò che sta accadendo al giorno d’oggi non è altro che un disastro totale, una vera perdita di ordine che lascia il posto al caos e al disordine... E vi direbbe: “non avete idea di cosa succederebbe se solo Stalin alzasse la testa!”. Per questo vi suggeriamo di affrontare solo argomenti più leggeri. Ma non dovete preoccuparvi più del dovuto: una babushka avrà sempre un sacco di domande da farvi. E per questo i temi di conversazione non mancheranno.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più