75° anniversario della Vittoria: le spettacolari immagini della parata

Bai Xueqi/Xinhua/Global Look Press
Rimandata a causa del coronavirus, la tradizionale sfilata di uomini e mezzi militari si è svolta il 24 giugno per le strade di Mosca. Ecco le immagini più emozionanti

La parata per il 75° anniversario della Vittoria, rimandata al 24 giugno per via della pandemia di coronavirus, si è svolta per le strade di Mosca in modo solenne; a guidare la sfilata di uomini e donne dell’esercito, il ministro russo della Difesa Sergej Shoigu, che ha marciato con loro verso la Piazza Rossa.

Per le strade della città hanno sfilato più di 14.000 soldati e oltre 300 mezzi militari. 

È considerato un grande onore prendere parte alla parata militare della Vittoria: ogni soldato che partecipa all’evento riceve una medaglia, una settimana di ferie e persino degli assegni supplementari.

Quest’anno hanno partecipato ai festeggiamenti anche 400 soldatesse. 

Come ogni anno, alla manifestazione hanno aderito anche degli ospiti stranieri, come i rappresentanti delle truppe provenienti da India, Cina, Serbia, Mongolia e dalle ex Repubbliche sovietiche.  

Come da tradizione, il corteo è stato aperto dal leggendario carro armato T-34. Questi antichi mezzi militari, perfettamente funzionanti, si possono vedere nel Parco Patriota, nella periferia di Mosca.

L’unità di supporto dei mezzi pesanti, chiamata Terminator, è armata con due cannoni da 30 mm, quattro missili, lanciagranate e mitragliatrici. 

Alla parata hanno partecipato anche gli aerei dell’esercito.

A loro si sono uniti gli elicotteri militari. 

La sfilata si è conclusa, come da tradizione, con le acrobazie degli aerei, che hanno disegnato in cielo i colori della bandiera russa. 

Nonostante siano trascorsi 75 anni, la Festa della Vittoria è ancora oggi una delle manifestazioni più importanti per i russi. Vi abbiamo spiegato le ragioni di questo orgoglio qui.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie