Come visitare il Parco Patriota, la “Disneyland” russa dei mezzi militari

Parco Patriota
Su una superficie di 54 chilometri quadrati si estende un nuovo parco tematico costruito poco fuori Mosca: un’area dove sono esposti carri armati, jet e le ultime tecnologie militari. Ecco come raggiungerlo

Il Parco Patriota (Park Patriot, in russo) è un parco tematico dedicato alla tecnologia e alle attrezzature dell’esercito russo: qui sono esposti innumerevoli pezzi militari, dai carri armati della Seconda guerra mondiale alle più moderne armi di difesa. 

Oltre all’esposizione permanente, il museo ospita anche varie attività, come simulatori, cabine di pilotaggio e carri armati aperti al pubblico e perfino un poligono di tiro dove mettere alla prova la propria mira con un autentico Kalashnikov (aperto però solo ai cittadini russi). 

I lavori di costruzione del parco sono iniziati nel 2014 e sono ancora oggi in pieno svolgimento. È prevista la costruzione di altri padiglioni, mentre la principale cattedrale dell’esercito russo è stata inaugurata a fine aprile. 

Il parco ospita anche l’annuale esposizione tematica dell’esercito: un salone militare dove vengono presentate le più recenti tecnologie del settore.

Anche se il parco non è ancora stato completato, ha già aperto le porte al pubblico: il biglietto d’ingresso costa 250 rubli (3,80 dollari circa) per i bambini, e 500 rubli (7,60 dollari circa) per gli adulti (in questo periodo è temporaneamente chiuso per l’emergenza coronavirus, ndr).

Come raggiungere il parco in auto

Il modo più semplice per raggiungere questo parco è in auto da Mosca: si trova infatti lungo la M-1 (l’autostrada di Minsk); l’uscita è segnalata da un cartello stradale al 55° chilometro (scritto ovviamente solo in russo).

Il parco dispone di parcheggi regolari e di spazi VIP (più vicini all'ingresso). Il parcheggio costa 200 rubli (3 dollari) al giorno.

Essendo stato creato su un’area davvero grande, al suo interno ci si può muovere con bus navetta che fanno spola da un punto all’altro; i bus si fermano anche al sito museale N. 2 (a Kubinka), il più grande museo di carri armati del mondo, che vanta una collezione sbalorditiva composta da centinaia di veicoli della Seconda guerra mondiale e della Guerra fredda. Se amate fare un po’ di movimento, potete noleggiare una bicicletta e attraversare l’intera area in sella alle due ruote. Se non sono previste manifestazioni pubbliche, si può entrare nel parco anche con la propria auto. 

Con i mezzi di trasporto pubblico

Raggiungere il Parco Patriota con i mezzi pubblici è difficile… ma non impossibile. Il modo più semplice è con il treno suburbano che collega Mosca (stazione Belorusskaya) alla vicina città di Golitsyno. Potete consultare gli orari cliccando qui.

Una volta arrivati a Golitsyno, scendete dal treno e salite le scale in direzione Mosca (procedendo quindi nel verso contrario rispetto alla direzione del treno), e girate a destra. Scendete le scale a sinistra, camminate per 100 metri (fino alla fine della strada) e poi girate a destra; a 100 metri da lì troverete la fermata dei taxi, e un cartello con scritto "Парк Патриот" (Parco Patriota) sul parabrezza di un pulmino: sarà questo piccolo bus navetta a condurvi a destinazione; salite a bordo e arrivate fino alla fermata dei taxi vicino al centro commerciale "Prospekt". La corsa vi costerà 70 rubli (1 dollaro circa).

Il viaggio dalla stazione Golitsyno dura 30 minuti e i bus navetta partono ogni ora. Ricordate il punto in cui siete scesi dall'autobus: per tornare indietro dovrete prendere la navetta proprio in quel punto.

Potete controllare gli orari sul sito ufficiale del parco. 

 

Un consiglio: recatevi al parco la mattina abbastanza presto, per avere il tempo di visitare tutta l’area… che è davvero grande! 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie