La guerra vista dalle donne: dieci scatti al femminile raccontano il dramma del conflitto mondiale

Olga Lander/Sputnik
La distruzione, la miseria, la paura. C’è una sensibilità tutta femminile negli straordinari scatti di Natalia Bode, Olga Ignatovich, Olga Lander, Elizaveta Mikulina e Galina Sanko, fotografe sui campi di battaglia durante la Grande guerra patriottica

I conflitti militari vengono spesso raccontati attraverso gli occhi degli uomini, dai soldati sui campi di battaglia ai fotoreporter che seguono gli scontri in trincea, rischiando la pelle per mostrare al mondo cosa sta accadendo nelle zone calde del Pianeta. 

Ma c’è un altro volto - meno conosciuto - della guerra: quello delle donne, che hanno combattuto tra granate e carri armati, soccorso i soldati feriti, guidato aerei e sfidato il nemico durante la Grande guerra patriottica. E poi ci sono loro: le fotoreporter, spettatrici silenziose della tragedia che si stava consumando davanti all’obiettivo. 

Natalia Bode, Olga Ignatovich, Olga Lander, Elizaveta Mikulina e Galina Sanko hanno consegnato alla storia straordinarie fotografie scattate durante la Grande guerra patriottica, capaci di raccontare con drammatica poesia la vita sotto le bombe. Hanno osservato con i propri occhi il dolore, e lo hanno raccontato in questi scatti. 

Abbiamo selezionato 10 loro fotografie, che offrono una prospettiva unica sulla guerra che è costata all'Urss milioni di vite. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie