Covid, Putin chiede che venga organizzata la vaccinazione degli stranieri in Russia

Kremlin Pool/Global Look Press
Aumentano i casi nella Federazione e si corre ai ripari con il vaccino

Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto al governo di organizzare la vaccinazione contro il Covid-19 per i cittadini stranieri e gli apolidi presenti sul territorio della Federazione. La notizia è stata riportata sul sito ufficiale del Cremlino.

Come prima cosa, il numero uno del Cremlino ha chiesto che venga redatto entro il 30 giugno un rapporto sulla possibilità di introdurre la vaccinazione a pagamento per i cittadini stranieri già presenti in Russia; in secondo luogo ha chiesto che la vaccinazione degli stranieri che entrano in Russia per motivi professionali venga organizzata prima del 15 luglio. 

A fronte di un notevole aumento dei contagi in Russia, infatti, le autorità di diverse regioni hanno recentemente chiesto l’introduzione della vaccinazione obbligatoria per ampie categorie di cittadini. Ad oggi, la Russia ha registrato 5.472.941 casi di infezione, di cui 21.650 nelle ultime 24 ore, per un totale di 133.893 morti.

LEGGI ANCHE: Covid, la variante Delta Plus è arrivata anche in Russia  

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie