Moda: otto stilisti russi le cui creazioni sono state indossate dalle star di Hollywood

La supermodella Georgia May Jagger con un abito firmato da Alena Akhmadullina; la modella Dita von Teese con un vestito di Sergeenko e Kate Hudson con un capo realizzato dalla stilista Yanina

La supermodella Georgia May Jagger con un abito firmato da Alena Akhmadullina; la modella Dita von Teese con un vestito di Sergeenko e Kate Hudson con un capo realizzato dalla stilista Yanina

JB Lacroix, Andreas Rentz/Getty Images; Legion Media 1
Lady Gaga, Gigi Hadid e Ariana Grande sono solamente alcune delle fan degli stilisti russi che hanno conquistato le passerelle internazionali

1. Lesyanebo

Nel 2014 Olesja Shipovskaja non era che un’aspirante stilista, con la passione per il cucito e il dilemma su come mantenere la figlia dopo il divorzio dal marito. Ha creato un account Instagram attraverso il quale ha iniziato a vendere tutine aderenti a gonnella, abiti con balze, spille di perline e cappellini velati.

Nel giro di qualche anno il suo marchio si è trasformato in un business di successo e oggi i modelli più venduti sono le tute oversize disponibili in diverse tonalità. Nel 2019 gli abiti di Olesja sono stati indossati per la prima volta dalla supermodella statunitense Gigi Hadid, seguita da Heidi Klum, Tina Kunaki, Natalia Vodianova e altre star.

2. Uljana Sergeenko

La modella e showgirl statunitense Dita Von Teese alla sfilata di Uljana Sergeenko Haute Couture Primavera/Estate 2020, nell'ambito della Settimana della Moda di Parigi, 20 gennaio 2020, Parigi, Francia

Questa stilista kazaka ha fondato il suo brand di abiti da donna dal “carattere fortemente russo” nel 2011; a distanza di appena un anno ha presentato la sua collezione al Théâtre Marigny sugli Champs-Élysées a Parigi.

Prima di dedicarsi alla moda, Uljana si è laureata alla facoltà di filologia dell'Università statale di San Pietroburgo; successivamente si è sposata con il miliardario Danil Khachaturov, ex presidente del gruppo Rosgosstrakh, dal quale ha divorziato nel 2013.

Nel 2015, il suo brand è stato l'unico partecipante ufficiale della Russia alla Settimana dell'Alta Moda di Parigi.

I suoi abiti ricamati con pizzi di Vologda e antichi ornamenti russi realizzati a mano e ispirati ai gioielli di epoca sovietica fanno gola non solo alle celebrità russe, ma sono stati indossati da Lady Gaga, Dita Von Teese, Beyoncé e altre ancora.

3. Yanina Couture

“Gli amanti della moda vanno da Yanina Couture così come i parigini negli anni ‘50 andavano da Dior, alla ricerca di bei vestiti di lusso”, si legge sul sito di questo brand. Gli abiti, romanticamente ricamati, hanno conquistato diverse star di Hollywood.

La casa di moda è nata come un piccolo studio a Saratov fondato nel 1993 dalla stilista Yulia Yanina.

Da bambina, Yanina adorava vestire le bambole che suo padre le portava dall'estero; ora veste modelle e attrici del calibro di Gigi Hadid, Emma Roberts, Meryem Uzerli (star del telefilm turco Muhteşem Yüzyıl) e decine di altri personaggi famosi.

4. Rasario

Nativa dell'Abkhazia, Rasida Lakoba sognava di diventare architetto, ma dopo la scuola i suoi genitori l’hanno mandata a studiare economia a Mosca.

Dopo la laurea nel 2012 ha creato il suo mini-atelier, subito apprezzato dalle star russe; nel 2016, una sfilata alla Settimana della Moda ha lanciato i suoi abiti nel mondo.

“Femminilità e sensualità in chiave elegante: è questo il segreto del nostro successo”, dice Rasida.

I suoi sofisticati abiti bustier, i vestiti con paillettes, il tessuto arricciato e le spalle scoperte sono stati apprezzati da Jennifer Lopez, Heidi Klum, Katy Perry e Ariana Grande.

5. Walk of Shame

La mattina dopo una notte di festa sfrenata: si può riassumere così lo stile dello stilista Andrej Artemov, di Ufa, che ha lanciato il suo marchio di abbigliamento nel 2011.

Prima di allora, Artemov lavorava come fashion editor per la versione russa della rivista L'Officiel e come stylist alle sfilate russe di moda. Le sue prime presentazioni erano frequentate esclusivamente da amici della scena mondana, alcuni dei quali hanno comprato i suoi capi, facendogli un po’ di pubblicità. Nel giro di poco tempo, la crème moscovita ha iniziato a sfoggiare gli abiti di Artemov, seguita dalle star straniere di tutto il mondo. 

Walk of Shame ha ottenuto molta popolarità in Giappone, mentre Rihanna, Katy Perry e l'attrice Elle Fanning sono tra le star di Hollywood che indossano il marchio.

6. German Kabirski

German Kabirski, del Daghestan, realizza originali anelli, bracciali e orecchini con pietre grezze dal 2016.

Il suo sogno d'infanzia era quello di diventare un artista, ma un infortunio alla mano in gioventù gli ha impedito di disegnare. Tutti i suoi lavori sono fusi direttamente nel metallo o nella cera, e cita Wassily Kandinsky come una delle sue principali fonti di ispirazione.

“Amo trovare la bellezza nella bruttezza, il surrealismo nella mondanità, il sogno nella realtà. Non li separo”, dice German, spiegando il concept dei suoi gioielli.

I lavori dell'artista sono indossati da Selena Gomez, Kylie Jenner, Lady Gaga e Nicki Minaj.

7. Alena Akhmadullina

Questo brand russo dai toni “fiabeschi” è stato fondato dalla stilista Alena Akhmadullina nel 2001. Tutte le sue collezioni si ispirano alle favole russe e straniere, come la “Favola del principe Ivan, dell'uccello di fuoco e del lupo grigio”, “Lo Schiaccianoci”, “Lo Tsarevich Ivan” e altre.

“Nove anni fa [2006], abbiamo incaricato una delle migliori agenzie di marketing del mondo di plasmare il DNA del marchio. Hanno fatto delle ricerche sul brand, hanno condotto dei sondaggi tra gli artisti, studiato i loro libri e i film preferiti <...> Come risultato, hanno suggerito di usare le favole russe e di scartare le immagini della cultura sovietica, perché queste sono associate al mercato di massa. Il concetto corrispondeva pienamente ai miei ideali”, ha spiegato Akhmadulina in un'intervista a Vedomosti.

Già nel 2005 Alena ha presentato la sua collezione a Parigi, facendo così conoscere al mondo intero le sue stampe. Da allora, ha disegnato i costumi per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Vancouver 2010, i costumi per lo spettacolo “Joel” del Cirque du Soleil nel 2015 e una collezione di abbigliamento per Barbie.

Gli abiti della Akhmadullina sono indossati dalla figlia di Mick Jagger, Georgia May, dall'attrice Jessica Williams, da Naomi Campbell, Eva Green e Patricia Kaas.

8. Gosha Rubchinskij 

Felpe con scritte in cirillico, camicie larghe a scacchi stile Burberry e top a maniche lunghe dal sapore slavo hanno reso questo ex parrucchiere di Mosca famoso in tutto il mondo.

Prima di ottenere la fama, Gosha ha lavorato come costumista per il film “Playing the Victim” del regista russo Kirill Serebrennikov e per il film “Indigo” di Roman Prygunov. Ha presentato la sua prima collezione di vestiti alla Sokolniki Arena di Mosca. Come modelli, ha fatto sfilare amici, skaters, hipsters e semplici ragazzi del quartiere, tutti con la testa rasata, come se fossero appena usciti da un rave anni '90.

La sfilata ha attirato l'attenzione della stampa straniera, e il marchio di Gosha è stato preso sotto l'ala della casa di moda giapponese Comme des Garçons, diventando l'unico marchio russo nella famiglia Comme.

Rubchinskij ha collaborato con Burberry e Adidas, e ha dedicato parte della sua collezione alla Coppa del Mondo FIFA 2018 in Russia. Nel 2018 ha chiuso il marchio Gosha Rubchinskij e ne ha fondato uno nuovo con il nome “Rassvet ne za gorami” (L’alba è dietro l’angolo), disegnando non solo abiti, ma anche opere d'arte per skateboard.

Tra i fan più famosi del marchio ci sono Justin Bieber, Rita Ora, Ryan Gosling, Rihanna, Kanye West e molti altri.

LEGGI ANCHE: Il riuso è di moda: lo stilista russo che ricicla vecchi materiali e capi d’abbigliamento sovietici

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie