Coronavirus: Putin prolunga il periodo di sospensione lavorativa retribuita fino al 30 aprile

Moskva Agency
Il provvedimento, unito all’auto-isolamento domestico in alcune regioni, serve a contrastare il diffondersi del Covid-19, che in Russia ha già colpito 3.548 persone e resta in crescita

Dopo il primo discorso del 25 marzo, il presidente russo Vladimir Putin è tornato a rivolgersi oggi, 2 aprile, alla nazione, per annunciare le nuove misure per il contenimento in Russia dell’epidemia di Covid-19. La settimana di ferie retribuite decisa  in precedenza ha mostrato che il distanziamento sociale dà i suoi primi frutti (“ha permesso di diminuire i rischi e di guadagnare tempo”, ha affermato il presidente), ma bisogna proseguire, “per cui”, ha detto, “ho preso la decisione di prolungare il periodo non lavorativo, con conservazione integrale dello stipendio, fino alla fine di aprile”.

I casi di infezione da coronavirus in Russia ad oggi sono 3.548; 235 persone sono guarite, mentre le vittime sono 30. Nelle ultime ventiquattr’ore ci sono stati 771 nuovi casi.

“Il picco epidemico nel mondo non è ancora stato raggiunto”, ha detto Putin, “e così pure nel nostro Paese”

Il presidente ha anche sottolineato come la situazione sia diversa nelle diverse regioni del Paese, “anche se sono purtroppo sempre meno quelle con zero casi” (sono ormai 73 su 85 quelle colpite). Con un lavoro coordinato con i vari soggetti federali saranno dunque decise misure ad hoc per le varie entità locali, e il presidente ha anche annunciato di aver dato maggiori poteri ai vari governatori in materia.

La situazione più complessa nella lotta al virus resta quella della capitale, che conta ben 2.475 casi (il 70 per cento del totale). Il presidente ha detto che “per ora a Mosca non si è riusciti a sconfiggere l’epidemia, ma siamo riusciti a mettere al sicuro gli anziani e a evitare che ci fossero focolai in asili e scuole”. Ha concluso dicendo che “la salute e la difesa dei cittadini sono i criteri fondanti le nuove misure” e ha voluto sottolineare che “il mantenimento dei posti di lavoro e dei redditi, anche nelle condizioni di una pandemia, sono una delle priorità del governo”.


Coronavirus, le frontiere della Russia sono chiuse: cosa fare se si vuole rientrare da Mosca? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie