Perché le donne russe spendono così tanti soldi in cosmetici e procedure di bellezza?

Getty Images, Rusia Beyond
Pedicure e manicure impeccabili, visite continue dal parrucchiere, sessioni di trucco anche solo prima di uscire a gettare la spazzatura… Ecco le ragioni di un comportamento estetico così ossessivo

“Credo che, quanto alle donne, due Paesi sfornino le autentiche bellezze del mondo: la Russia e il Brasile”, ha dichiarato il leggendario stilista Jean-Paul Gaultier in una recente intervista a un canale televisivo russo.

Ma le russe non sembrano d’accordo con l’opinione del couturier francese: solo il 13% di loro è soddisfatta del suo aspetto, secondo un sondaggio di Lady Mail.ru. Per “nascondere i loro difetti”, il 61% delle donne russe inizia a truccarsi all’età di 13 anni, secondo un’infografica del quotidiano russo “Kommersant” sulla bellezza femminile. E il 37% delle intervistate dice di spendere tra 46 e 92 euro al mese in cosmetici, escluse le procedure dall’estetista.

Ma quanto spendono davvero le donne russe per la bellezza e perché lo fanno?

La bellezza? Un sacrificio fatto per amore

Ekaterina, ragazza immagine di 24 anni, spende 72.500 rubli (oltre 1.050 euro) ogni mese nella cura di sé. Il suo elenco di spese è il seguente:

  • Manicure e pedicure – 2.500 rubli (36 euro);
  • Extension delle ciglia e cura delle sopracciglia – 10.000 rubli (144 euro);
  • Yoga – 5.000 rubli (72 euro);
  • Taglio di capelli, messa in piega ed extension – 30.000 (432 euro);
  • Epilazione del corpo – 10.000 rubli (144 euro);
  • Massaggio anticellulite – 15.000 rubli (216 euro).

Ekaterina non rinuncerebbe per niente al mondo a nessuna delle procedure di cui sopra. Tutto ciò, secondo lei, è necessario non solo per il lavoro, ma anche perché suo marito la ami e la sostenga finanziariamente.

“Essere bella costa investimenti costanti su te stessa: non solo sforzi finanziari, ma anche di tempo. Ultimamente sento spesso raccontare dalle mie amiche che i loro ragazzi propongono di pagare l’affitto al 50% o non vogliono accollarsi tutte le spese di casa e dei viaggi… Allo stesso tempo, però, vogliono vivere con belle ragazze ben curate! Questo è ingiusto: gli uomini devono apprezzare e compensare economicamente i nostri sforzi di essere belle.”

Anastasija Kovaleva, insegnante di inglese di 20 anni, spende gran parte del suo “budget di bellezza” in shampoo (4.700 rubli; 68 euro) e massaggi (6.300 rubli; 92 euro). La ragazza è sicura di essere obbligata a mantenere un aspetto attraente esclusivamente per il suo uomo, altrimenti “inizierà a guardare le altre.”

Invece, secondo Lesja Sito, una fotomodella di 23 anni di San Pietroburgo, la bellezza non si ottiene con massaggi e sedute dall’estetista, ma con sport e alimentazione adeguata. Pertanto, spende 15 mila rubli all’anno (216 euro) per un abbonamento in un fitness club, fa la pulizia dei denti ogni 4 mesi per 4.000 rubli (58 euro) e spende altri 5.000 rubli (72 euro) al mese per il taglio e il colore dei capelli.

Tuttavia, ha bisogno di queste cure non per attrarre un uomo, ma per il suo lavoro e l’amore di se stessa.

“Mi fa piacere guardare le mie unghie colorate, toccare la mia pelle morbida e vedere un corpo bellissimo, non brufoloso e non obeso. Mi amo, e per questo mi piace prendermi cura del mio corpo. E gli uomini sarebbero comunque pazzi di me anche se fossi grassa”, dice Lesja, sicura di sé.

L’autostima attraverso il trucco

L’industria della bellezza, comprese le beauty blogger e i mass media, impongono alle donne sempre nuovi standard esteriori e, al contempo, i prodotti e i servizi per cercare di raggiungerli, che costano soldi. Di questo si dice sicuro il sociologo del conflitto Aleksandr Juranov.

“Una donna moderna si pone sempre queste domande: come devono essere le mie sopracciglia, le ciglia, le labbra? Come deve essere la pelle del viso e del corpo? Progressivamente soccombe agli standard e spende sempre più soldi per la cura di sé, pensando che questo sia un bisogno fondamentale”, dice.

Le donne si prenderanno sempre cura di se stesse a causa del desiderio istintivo di trovare un uomo e continuare la relazione con lui, ha affermato la psicologa Irina Ryzhkova. Tuttavia, una spesa eccessiva nella cura di sé non è correlata a questo. Secondo l’esperta, alle donne russe è stato a lungo instillato un complesso di inferiorità, dal quale stanno cercando di sbarazzarsi con l’aiuto dei cosmetici.

“Nelle donne sovietiche non si valutava la bellezza, ma il duro lavoro. La modestia era elevata al rango di virtù. Alle ragazze veniva detto di studiare e lavorare diligentemente e non di essere belle. Pochissime persone facevano moine con le ragazze dicendo loro ‘Sei la mia bellezza, sei la mia principessa’, e cose del genere, anche se questo è molto importante. Perché non sentirsi rivolgere mai simili attenzioni fa diventare insicure”, sostiene Ryzhkova.

Inoltre, ci sono più donne che uomini in Russia: 1.154 donne ogni mille uomini, e quindi bisogna battere la concorrenza per assicurarsi un partner. E la donna cerca anche di compensare la mancanza di amore con ulteriore cura di sé.

LEGGI ANCHE: In Russia ci sono ancora tante più donne che uomini? 

“Oggi molte donne russe, attraverso il trucco e la cura di sé, cercano di amare se stesse, diventando più sicure e migliori. Non possiamo biasimarle per questo; è un processo che richiede incoraggiamento e tempo”, conclude la Ryzhkova.

Risparmio e fiducia in se stesse

Con l’età, le donne russe continuano a prendersi cura di se stesse: alcune dedicano tutte le loro energie alla cura della pelle, mentre altre usano i cosmetici ancora più attivamente. Allo stesso tempo, quasi tutte le donne sopra i 35 anni eseguono le cure di bellezza a casa, evitando i prezzi elevati dei saloni di bellezza.

Inessa Filatova, una dottoressa di 35 anni di un laboratorio di Diagnostica clinica, ha da tempo sostituito la palestra con la corsa e gli studi di manicure con il fai-da-te casalingo. La sua principale voce di spesa sono ora i cosmetici per il trucco: fino a 10.000 rubli (144 euro). Li sceglie seguendo le raccomandazioni delle beauty blogger.

Alena Tishchenko, una casalinga di 45 anni madre di due bambini, ha smesso di truccarsi più di cinque anni fa. E per i prodotti per la cura personale di base (shampoo, balsamo, bagnoschiuma, crema viso e corpo) spende non più di 1.000 rubli al mese (14,50 euro).

“Non ho bisogno di curarmi più di tanto, sono sicura di me e di mio marito. E nel corso degli anni, devi risparmiare denaro in modo che figli e nipoti abbiano tutto”, afferma Tishchenko.

Olga Chernetsova, 55 anni, che per lavoro controlla un locale caldaie, preferisce tingersi e tagliarsi i capelli da una sua amica per 1.500 rubli (21,60 euro) una volta ogni qualche mese. Da più di 15 anni acquista trucchi e prodotti di bellezza dal catalogo Avon. Ogni giorno, il suo trucco consiste in un ombretto blu brillante, sottilissime sopracciglia a filo e rossetto rosso.

“Se non disegno tutto, la mia faccia semplicemente non è visibile dietro alle rughe. Uscire senza trucco è indecente. E se dovessi incontrare il mio principe azzurro mentre porto fuori la spazzatura?”, conclude.

Cosa pensa Putin delle donne? Le russe le più belle, solo le italiane possono competere con loro 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie