Sette consigli per avere la meglio sulla suocera russa

Non sarà un rapporto facile, ma se presa per il verso giusto, si rivelerà un prezioso aiuto e una colonna della famiglia, specialmente quando con vostra moglie avrete dei bambini

Le suocere russe sono complicate. Intanto, all’inizio avrete probabilmente problemi solo a pronunciare correttamente la parola russa “tjoshcha” (ma questo video potrebbe aiutarvi). Ad ogni modo, se volete mantenere buoni rapporti, dovrete tenere la vecchia signora a debita distanza, pur facendola sentire coinvolta nella vita familiare. Non è un compito facile, ma dovrete sempre trovare l’equilibrio. Per esempio, in Russia è scortese chiamare la suocera “suocera”, cioè “tjoshcha”, ma anche se vostra moglie vuole che adottiate sua madre come fosse la vostra e che la chiamiate “mamma”, non fatelo! La nuova suocera vi percepirà sicuramente come un servetto, un adulatore o un ipocrita. Il modo più formale e sicuro è chiamarla per nome e patronimico. Anche se il gioco di pesi e contrappesi è complicato, è essenziale per conquistare davvero la vostra tjoshcha, e, credeteci, ne vale davvero la pena!

1. Amate vostra moglie

Per vostra suocera, la felicità di sua figlia è fondamentale. E nella cultura russa, una donna non può essere felice se non è amata alla follia. Certo, poi, il denaro, la fama o il successo possono riempire il vuoto (e probabilmente anche tua moglie lo pensa). George, 33 anni, di Londra, che è felicemente sposato con una donna russa da più di otto anni, dice che “trattare bene tua moglie è sicuramente la cosa più importante agli occhi delle suocere”. Piaccia o no, la maggior parte dei ragazzi stranieri viene percepita in Russia come molto razionale, severa o persino cupa, quindi non abbiate paura di mostrare il vostro lato gentile a vostra moglie: vi sentirete subito più vicini anche a sua madre.

2. Mangiate come si deve

Nella Russia medievale, solo una persona che mangiava assai ed era corpulenta poteva essere considerata affidabile. Sembra che questa nozione sia sopravvissuta fino ad oggi, e se la vostra tjoshcha dovesse accorgersi che passate qualcuno dei suoi manicaretti al cane invece di mangiarli, sospetterà che non stiate bene o penserà che siate dei maleducati irrispettosi. Quindi non mangiate troppo prima di andare in visita alla madre di vostra moglie; arrivate preparati per un pasto abbondante e complimentatevi per la sua cucina, qualsiasi cosa vi abbia messo nel piatto.

3. Fatele complimenti per il suo aspetto

Leggete i nostri consigli per una vita felice con una donna russa e, saprete che vostra suocera, come le altre donne di ogni età, si prende molta cura del suo aspetto. Anche se non è molto giovane, o le difficoltà della vita russa hanno messo a dura prova il suo aspetto, farà di tutto per sembrare carina, e non potrete non notarlo. Un nuovo vestito, un taglio di capelli “alla moda” o uno smalto per le unghie richiedono obbligatoriamente un complimento. Anche se si tinge i capelli di un colore blu acido e ha tatuaggi di Gorbachev sul braccio, dovete trovarla bellissima.

4. Non discutete mai con vostra moglie in sua presenza

Non c’è da meravigliarsi se molte persone, maschi o femmine, russi o meno, hanno avuto rapporti difficili con i loro genitori. Da adulti, in tanti fanno pace con mamma e papà, o almeno imparano a gestire le situazioni difficili. Ma quando un marito entra in scena, la provvisoria pace tra madre e figlia può andare in pezzi. A volte, la madre potrebbe lodare suo genero e rimproverare sua figlia, anche se il contrario è più probabile. A ogni modo, è una lotta due contro uno, il che non è mai giusto, e può portare a un disastro. Quindi, è meglio non lasciare che tua suocera venga coinvolta nelle tue faccende di famiglia (lo stesso vale per tua madre. A proposito, in russo “tjoshcha” è solo “suocera” intesa come madre della moglie; la madre del marito si traduce “svekròv”).

5. Lasciate che sia la babysitter dei vostri figli

Se avete sposato una donna russa e state pianificando di avere figli, la suocera diventerà presto una babushka. E se non lo sapete già, una babushka russa è più di una nonna; è uno stato d’animo, una filosofia e una vocazione. Date un’occhiata a questo articolo per averne un identikit completo. I nipoti da crescere sono uno dei capisaldi dell’universo della babushka. Quindi, anche se vive a migliaia di chilometri di distanza, vuole avere un ruolo nell’educazione dei vostri figli e condividere il suo infinito amore per loro. Invitatela a fare da babysitter e non temete che i vostri figli adottino alcune strane abitudini russe: il più delle volte si divertiranno solo con la nonna.

6. Aiutatela con le faccende domestiche

Molte mamme non si fanno problemi se si tratta di chiedere di dar loro una mano per spostare i mobili o portare le borse della spesa. Tuttavia, altre potrebbero tacere e aspettare che siate voi a intervenire. Poi ci sono quelle che rifiuteranno qualsiasi aiuto sulla base del fatto che siete ospiti ed è scortese “usare” gli ospiti per i lavori domestici. In tal caso, potete chiedere quali hobby abbia: cucinare, fare giardinaggio, lavorare a maglia o guardare la tv. “È importante entrare in connessione con la suocera a livello personale”, afferma George. “Anche un buon senso dell’umorismo può essere molto utile. Mia suocera ama le buone battute, quindi farla ridere un po’ aiuta sempre”.

7. Andate sereni al primo incontro

Cosa fare quando incontrerete effettivamente vostra suocera per la prima volta? Il messicano Alfie Alcosta ha conosciuto una ragazza russa mentre studiava e ha avuto un rapporto a distanza per qualche tempo, ma finalmente è arrivato il momento per Alfie di incontrare i genitori della sua ragazza. “Stavo saltando in una cultura completamente diversa di cui a malapena sapevo qualcosa. E ragazzi, ero davvero teso”, racconta Alfie. “In Messico, l’incontro con i genitori è considerato un passo molto serio. Come messicano, per me incontrare i genitori di qualcuno significa che la relazione sta prendendo slancio e che ormai il matrimonio è in vista”. Alfie immaginava che fosse anche così in Russia.
“Cosa dire? Come devo affrontare la situazione? Bacio prima mia suocera? E in generale, baciarla o no? Vado per una stretta di mano ferma e forte? Forse un cinque?”. Queste, e molte altre, erano le domande che Alfie si poneva, e sono le stesse che si fanno molti ragazzi quando incontrano i genitori russi della ragazza per la prima volta. L’unico consiglio utile qui è, tuttavia, viverla senza ansia eccessiva. Molto probabilmente le suocere e i suoceri russi saranno molto entusiasti di incontrare la persona amata dalla figlia e faranno del loro meglio per trattarvi con gentilezza e rispetto.
Nel caso di Alfie, la sua ragazza lo ha inaspettatamente baciato di fronte ai suoi genitori, e in Messico questo sarebbe successo solo dopo il matrimonio. La futura tjoshcha di Alfie, la sorella e il padre della sua ragazza lo hanno abbracciato calorosamente. “Posso solo dirti, per esperienza, che le cose non andranno come previsto, secondo il copione che hai in testa, ma va bene così, perché alla fine, se sopravviverai all’incontro, sarà una storia da condividere”, dice Alfie.
Speriamo che questa piccola guida vi aiuti ad andare d’accordo con la suocera. Ma se state davvero programmando di sposare una donna russa (qui vi spieghiamo perché le russe sposano gli stranieri), pensateci due volte. Noi (scherzosamente) abbiamo raccolto sette ragioni per non farlo. In bocca al lupo!

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie