Cosa devo fare se mi ferma la polizia in Russia?

AP
Pochi agenti parlano inglese, e se voi non parlate russo può essere difficile capirsi. Ecco i vostri diritti, i documenti da avere sempre in tasca e i consigli per non trasformare un controllo di routine in una visita al commissariato

Perchémai dovrebbero fermarmi?

La legge russa consente ai poliziotti di fermare chiunque vogliano per controllare i documenti e vedere se tutto è in ordine. Se non avete un aspetto slavo, temiamo che abbiate più probabilità di essere controllati: le persone dall’aspetto straniero possono insospettire di più, e gli agenti possono voler controllare la validità del loro visto. Se state portando una borsa voluminosa in metropolitana, preparatevi a farla esaminare in una macchina a raggi X per dimostrare di non essere un terrorista carico di bombe.

Cosa succede se non ho il documento didentitàcon me?

Se non avete con voi i documenti, il poliziotto può trattenervi per un massimo di tre ore per stabilire la vostra identità. Pertanto vi consigliamo vivamente di portare sempre con voi il passaporto o almeno una copia del documento d’identità e del visto.

Se un poliziotto sospetta che i vostri documenti siano falsi, può chiedervi di seguirlo alla stazione di polizia più vicina per controllare l’identità nei database. 

Come devo comportarmi nel caso in cui mi fermino?

Prima di tutto, non fatevi prendere dal panico. Siate rispettosi ed educati. Se non avete fatto nulla di sbagliato, non avete nulla di cui preoccuparvi. Non alzate la voce o scappate: la polizia può fermarvi per 15 giorni per resistenza a pubblico ufficiale.

Il poliziotto dovrebbe mostrare il proprio documento d’identità e dire il proprio nome, il grado e la ragione per cui vi ha fermato. 

Quali sono i miei diritti?

Se un poliziotto non fa quanto sopra, potete chiedere i suoi dati, e persino scrivervi le sue generalità e scattare una foto del suo documento identificativo, ma non toccarlo con le mani.

Come cittadino di uno Stato straniero, avete il diritto di chiedere un traduttore, un avvocato e una telefonata a un amico o a un parente.

Potete anche rifiutarvi di firmare qualsiasi documento che non comprendiate o sul quale non siate d’accordo.

Se pensate che la polizia stia facendo qualcosa di illegale nei vostri confronti, potete chiamare il 112 e spiegare.

Importante: solo i poliziotti hanno il diritto di fermarvi. Gli staff di sicurezza privata, le guardie volontarie, i cosacchi o chiunque altro (anche se hanno un’uniforme simile alla polizia) non sono autorizzati a farlo.

Se la polizia vi detiene, devono informare l’ambasciata o il consolato del vostro Stato di provenienza. 

Quando devo preoccuparmi?

Ovviamente, se vi trovano addosso droga o una pistola (senza licenza) siete in guai seri.

Se avete infranto le regole per rimanere in Russia (se il visto è scaduto).

Se non avete i documenti in regola per dimostrare di avere il diritto di soggiornare in Russia (passaporto, visto, carta di migrazione e registrazione di residenza temporanea).

Se lavorate illegalmente.

Se siete ubriachi, la polizia può arrestarvi. Non prendete mezzi mezzi pubblici quando siete alticci ed evitate di farvi vedere per strada. È sempre meglio prendere un taxi se avete del liquore in corpo. 

Dove posso trovare maggiori informazioni?

Prima di tutto, leggete i consigli del Ministero degli Affari Esteri del vostro Paese (qui quelli dell’Italia e della Svizzera). È anche una buona idea avere a portata di mano il numero di telefono dell’ambasciata della tua nazione in Russia (qui i contatti di quella italiana a Mosca). 

Leggete la legge federale russa “Sulla polizia” (in inglese) per conoscere i vostri diritti, e quelli della polizia.  

In ogni caso, gli stranieri che vivono in Russia, e a cui è capitato di essere stati fermati alcune volte per dei controlli, non si lamentano. Ecco cosa dicono dei poliziotti russi. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie