San Pietroburgo, il gabbiano resta intrappolato nel ghiaccio: ecco come viene salvato

Pavel Karavashkin
Su uno dei più famosi canali della città è dovuta intervenire una speciale squadra di soccorritori

A quanto pare i gabbiani non sono bravi a pattinare sul ghiaccio. Un cittadino di San Pietroburgo, Pavel Karavashkin, lo ha scoperto mentre camminava lungo uno dei famosi canali della città, non lontano dalla Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato.

Si è infatti imbattuto in un povero uccello, rimasto incastrato con le zampe nella superficie ghiacciata del Canale Griboedov. Fortunatamente, Karavashkin non è rimasto indifferente e ha agito rapidamente.

Ha telefonato all’MchS, il Ministero delle Situazioni d’emergenza della Federazione russa (guarda le foto dei soccorritori d’élite). Le autorità lo hanno indirizzato verso l’organizzazione di volontari “Ekstremum”, che è prontamente intervenuta con una speciale squadra di soccorritori di animali.

La prossima volta probabilmente il gabbiano ci penserà due volte prima di andare mettere le zampe in acqua quando fa così freddo. Intanto si trova sotto le cure del centro per animali “Sirin”, dove sarà curato dalle ferite e poi rimesso in libertà.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie