"Lingua russa, vi spiego come affrontarla"

L'Università statale di Mosca Lomonosov.

L'Università statale di Mosca Lomonosov.

: Lori/Legion Media
La professoressa Maria Lebedeva dell’Istituto Pushkin di Mosca svela difficoltà e segreti di questo idioma: "Ecco quanto tempo ci vuole per raggiungere un buon livello di comunicazione"

Quanto tempo ci vuole per leggere Tolstoj in lingua originale? Quali sono le difficoltà maggiori che incontrano gli studenti di russo? La professoressa Maria Lebedeva, dell’Istituto Pushkin di Mosca, ha cercato di fare chiarezza sui principali interrogativi che sorgono a chi si avvicina allo studio di questa lingua.

Quali sono le difficoltà maggiori che si ritrovano ad affrontare gli studenti di russo?

Coloro che si avvicinano allo studio di questa lingua si ritroveranno quasi sicuramente ad affrontare principalmente tre difficoltà: la fonetica, il vocabolario e la grammatica. La pronuncia del suono [ы], per esempio, che non risulta difficile per i madrelingua, si rivela un vero e proprio incubo per la maggior parte degli studenti. Anche le consonanti dure e morbide risultano un campo minato, perché servono per distinguere parole simili ma dal significato ben diverso, come мат [mat, parolaccia] e мать [mat’, madre], брать [brat’, prendere] e брат [brat, fratello].

Per quanto riguarda il vocabolario, la difficoltà non consiste solo nel ricordare e imparare nuove parole, ma anche nel comprendere la loro collocazione. Per esempio, gli aggettivi vengono prima del sostantivo: “Piazza Rossa” si dice Красная Площадь [Krásnaya ploshad].

Per quanto riguarda la grammatica, credo che la parte più difficile riguardi i verbi di movimento e l’aspetto verbale: concetti tutt’altro che difficili per un madrelingua, che vengono utilizzati ovviamente in maniera adeguata e senza nemmeno pensarci: Сейчас я иду на работу (sejchas ya idu na rabotu, adesso vado a lavoro) però Каждый день я хожу на работу (Kazhdyj den ya khozhu na rabotu, ogni giorno vado al lavoro). Ma si dice: Каждый день я иду на работу пешком, а возвращаюсь на такси. И когда волнуюсь, я по комнате хожу (Kazhdyj den ya idu na rabotu peshkom, a vozvraschayus na taksi. I kogda volnuyus, ya po komnate khozhu, Ogni giorno vado a lavoro a piedi e torno in taxi. Quando sono turbato, cammino per la stanza).

La cosa più probabile è che un madrelingua non sia nemmeno in grado di spiegare perché in alcuni casi si utilizza un verbo e in altri casi un altro verbo. Non dimentichiamo poi che sono tantissimi i verbi di questo tipo: прийти (prijti), уйти (ujti), отойти (otojti), перейти (perejti), зайти (zajti), обойти (obojti), пройтись (projtis’) e così via.

Quali sono le cose più importanti che deve sapere un professore di russo che insegna agli stranieri?

Oltre a studiare il sistema linguistico e il metodo di insegnamento, i professori devono familiarizzare con le complessità legate agli aspetti della lingua: il vocabolario, la fonetica, la grammatica. Devono inoltre saper spiegare ai ragazzi come lavorare su un testo, insegnare loro a leggere, ad ascoltare, a parlare.

I futuri professori di russo dovrebbero poi seguire programmi di etnolinguistica e questioni culturali. Inoltre c’è una nuova tendenza molto importante: insegnare le lingue utilizzando tecnologie digitali. 

La lingua russa nel mondo. Fonte: Gaia Russo

Cosa si insegna oggi agli studenti?

Oltre ai corsi tradizionali di grammatica e pratica linguistica, ogni università segue programmi meno convenzionali. Per esempio vengono organizzati cineforum, lezioni di ballo, club di conversazione. Ci sono poi lezioni legate al business, al turismo, alla diplomazia o alla medicina russa.

Quanto tempo ci vuole per completare un corso completo di lingua russa?

Si crede che per raggiungere un livello B1 servano 460 ore accademiche, ovvero sei o sette mesi di studio intenso (circa sei ore di lezione per quattro giorni alla settimana).

Ovviamente il numero di ore dipende anche dall’impegno, dall’orario, dalla lingua madre dello studente, dalle sue capacità.

Se invece si vuole ottenere un livello C2 è più difficile calcolare la quantità di ore necessarie. E bisogna ammettere che per buona parte delle persone questo livello non è raggiungibile. 

A che livello uno studente può sognare di leggere Tolstoj in russo?

Dipende dal testo: “Dopo il ballo” o “Guerra e pace” sono testi molto diversi tra loro. Con un livello C1-C2 è possibile, anche se con un po’ di difficoltà, leggere i romanzi più famosi. È utile leggerli con un dizionario a portata di mano e con edizioni provviste di note. Tuttavia, darei lo stesso suggerimento anche a dei madrelingua, visto che ci sono molte parole difficili e sconosciute anche per loro.

Quali posti consiglierebbe per imparare questa lingua in Russia?

Secondo l’esperienza mia e di molti miei colleghi, i posti migliori sono l’Università statale di Mosca, l’Università per l’Amicizia dei Popoli, l’Università statale di San Pietroburgo e l’Istituto Pushkin. 

Ad ogni modo, al giorno d’oggi si sta dando molto sostengo anche ai professori di lingua russa che lavorano all’estero e si stanno aprendo diversi centri in tutto il mondo. Credo che in poco tempo la lingua russa si rafforzerà molto fuori anche fuori dalla Federazione.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta