Quali sono le professioni che in Russia garantiscono uno stipendio migliore?

Yurij Smityuk/TASS
Dimenticate l’idea di fare il medico o l’avvocato. Per avere un bel reddito, meglio impiegarsi come trivellatore in un giacimento petrolifero, o trovarsi un posto da assicuratore o alla manifattura tabacchi

La Russia è un Paese dagli stipendi bassi, ma dall’alta occupazione. A guadagnare tanto sono in pochi, ma la disoccupazione praticamente non esiste, e questo trend è costante nell’ultimo ventennio. “È il risultato delle scelte fatte dalle autorità russe fin dagli anni Novanta, per cercare di evitare che i problemi sociali esplodessero”, dice Tatjana Maleva, direttrice dell’Istituto di Analisi sociale e previsioni statistiche presso l’Accademia presidenziale russa dell’economia nazionale e della pubblica amministrazione.

Ma anche in questa realtà, ci sono specifiche professioni e competenze per le quali i datori di lavoro sono disposti a pagare molto bene. Secondo i danni di Rosstat, l’Istituto statistico russo, nei primi sei mesi del 2018 (sono i dati più recenti al momento disponibili) queste erano le professioni dalla busta paga più ricca:

Esperti finanziari e assicuratori

Le sanzioni hanno fortemente compromesso le opportunità di carriera degli operatori finanziari russi, e i requisiti richiesti sono diventati sempre più severi negli anni. Tuttavia, coloro che hanno resistito sono stati fortunati: oggi queste persone svolgono la professione che, da dipendenti, nel Paese dà più soddisfazioni economiche. Il loro stipendio mensile medio è di 149.778 rubli, ossia, al cambio attuale, 2.186 euro.

“Con le sanzioni e la riduzione della presenza di aziende occidentali in Russia, l’assunzione di specialisti russi [nelle società occidentali] perde notevolmente il suo significato”, afferma Feliks Kugel, amministratore delegato della società di ricerca del personale “Unity”. Ma gli esperti nel campo della finanza hanno iniziato a ricevere offerte interessanti sul mercato interno, “con una remunerazione decisamente buona, nonostante i vari scossoni dell’economia russa”, ha detto Kugel.

La differenza salariale tra chi si occupa di finanza e gli assicuratori è quasi impercettibile: appena 8 rubli (0,12 euro). Ed è proprio nel campo della finanza e delle assicurazioni che in Russia esiste uno dei più grandi divari salariali tra uno specialista alle prime armi e un manager esperto: ben 17 volte!

Lavoratori del settore petrolifero

Gli specialisti nel campo dell’estrazione e della lavorazione del greggio sono da sempre tra i leader nella classifica della busta paga. Coloro che estraggono petrolio ricevono 142.044 rubli (2.073 euro) al mese e quelli che lo raffinano poco meno: 141.731 rubli (2.069 euro).

Ovviamente, lo stipendio dipende in gran parte dal posto dove si deve lavorare. Ad esempio, lo stipendio di un trivellatore nel Nord del Paese, dove si opera in condizioni climatiche molto difficili, sarà superiore a quello di un collega in Baschiria e in Tatarstan. Ma in ogni caso si tratterà di un bello stipendio. Altra cosa da notare è che “in questo settore il potenziale di crescita è quasi esaurito”: gli analisti sono sicuri che i prezzi del petrolio non aumenteranno più.

Cosmonauti e piloti

Quasi ogni ragazzo sovietico sognava di diventare un cosmonauta, dopo che Jurij Gagarin, il primo uomo nello Spazio, era diventato praticamente un dio nella propaganda dell’Urss. Chi ancora oggi in Russia ha questo sogno e riesce a realizzarlo riceve una media di 109.307 rubli (1.595 euro) al mese. Il lavoro dei piloti è considerato valere praticamente altrettanto: 108.402 rubli (1.582 euro) al mese.

In ogni caso, lo stipendio dei cosmonauti russi (e degli astronauti di tutto il mondo) dipende dalla durata della missione nello spazio. In Russia, il lavoro di quelli orbita è pagato di più rispetto al lavoro dei colleghi sulla Terra, e questa differenza può essere di sette volte. La paga massima per i cosmonauti in orbita in missioni lunghe in Russia, secondo “Forbes”, supera di poco il milione e mezzo di rubli (21.874 euro). Non male, ma comunque diverse volte inferiore rispetto ai colleghi statunitensi ed europei.

Produttori di sigarette e scienziati

I dipendenti nel settore dei prodotti del tabacco vengono pagati in media 102.604 rubli (1.498 euro), e questo è un settore in cui i salari crescono di mese in mese. Cosa che non si può dire degli stipendi dei ricercatori: sono estremamente instabili e può esserci un grande divario.

Ad esempio, alla fine del 2017, gli scienziati, secondo Rosstat, ricevevano in media 49 mila rubli (715 euro) al mese e all’inizio del 2018 già 100 mila (1.460 euro). Ciò è spiegato dal fatto che all’inizio del 2018 l’Agenzia federale per le organizzazioni scientifiche ha ottenuto importanti finanziamenti statali. Di conseguenza, formalmente, gli stipendi sono cresciuti, ma non è noto quanto tempo questa professione resterà nella parte alta della classifica.

Informatica, telecomunicazioni e IT

È stata a lungo una delle industrie in più rapida crescita e più pagate sia in Russia che nel mondo. Il divario salariale all’interno della categoria dei programmatori di software e degli esperti IT (Information technology) in Russia rimane molto elevato: 18 volte, ma allo stesso tempo è anche una delle professioni più ricercate e dove è possibile crescere in fretta: gli esperti prevedono che tra dieci anni la Russia dovrà affrontare una carenza di almeno 2 milioni di specialisti. Nel frattempo, per ogni posto lavoro di lavoro nel settore, secondo la società di reclutamento HeadHunter, non si arriva in media a tre candidati. Vi è una richiesta particolarmente elevata di analisti di dati, programmatori e specialisti tecnici.

Lavoro: ecco le regioni russe dove si guadagna di più (e Mosca non è al primo posto) 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie