Perché e come comprare un’azienda russa “chiavi in mano”

Legion Media
Se volete investire in Russia, invece di partire da zero con la creazione di una vostra ditta, potreste acquisire un pacchetto già pronto

Per alcuni creare da zero un’impressa in Russia potrebbe sembrare troppo complicato. Ma cosa rispondereste se vi dicessimo che potete acquisire una ditta già pronta e preoccuparvi solo di iniziare a “guadagnare soldi”?

Rublo più debole = minori costi
Sebbene vi siano rischi intrinseci associati al fare affari in Russia, come la fluttuazione dei tassi di cambio del rublo e l’occasionale instabilità economica, ci sono anche alcuni fattori favorevoli che rendono l’investire in Russia un’opzione molto interessante. 
Innanzitutto, le imprese russe sono più economiche. Secondo una ricerca effettuata nel mese di aprile dal sito web di annunci Avito, è possibile acquistare un’attività funzionante per una media di 3,4 milioni di rubli (46.000 euro), ovvero il 7% in meno rispetto allo scorso anno. La svalutazione del rublo ha reso tutto più economico, compreso il lavoro, la proprietà intellettuale e le materie prime. 
In secondo luogo, resta molto più redditizio creare un prodotto intellettuale in Russia, afferma Dmitrij Kibkalo, fondatore di Mosigra, la catena internazionale di giochi da tavolo e di ristoranti Bravo.
“Ad esempio, i professionisti IT russi guadagnano cinque volte di meno dei loro colleghi negli Stati Uniti. Ciò vale anche per artisti, designer e altri liberi professionisti. Se avete un mercato internazionale per il vostro prodotto, è decisamente più economico produrre in Russia”, ha affermato Kibkalo. “Per quanto riguarda il mercato interno, molte società russe hanno problemi finanziari, quindi non saranno concorrenti forti”. 

Kibkalo sostiene che testare il proprio prodotto in Russia per poi esportarlo potrebbe essere un’opzione meno rischiosa e più economica. Infine, non ci sono ostacoli giuridici per uno straniero che acquista un’azienda, afferma Denis Frolov, partner dello studio legale BMS. 
“Prevede più o meno le stesse pratiche legali richieste per l’apertura da zero di una nuova azienda. Uno straniero dovrà dimostrare di trovarsi legalmente in Russia“, spiega Frolov. “Le condizioni poi sono piuttosto liberali e uno straniero può possedere una quota del 100 per cento di una società”. 
Dove comprare e cosa comprare
Secondo il rapporto Avito, le attività commerciali più costose in Russia sono quelle agricole (ne volete aprire una? Leggete qui) (10,5 milioni di rubli; 142.000 euro) e quelle manifatturiere (7,7 milioni di rubli; 104.000 euro), seguite dalle imprese edili (4,2 milioni di rubli; 56.800 euro). Se c’è una tendenza generale al ribasso, quanto a valutazione delle imprese, ci sono due aree in cui i prezzi sono in aumento a causa della crescente domanda: edilizia ed e-commerce, il cui prezzo è cresciuto rispettivamente dell’11 e del 15 per cento, nell’ultimo anno.

Le prime dieci città con le valutazioni aziendali più alte sono: Rostov sul Don, Mosca, Krasnodar, Tjumen, Samara, Ekaterinburg, Novosibirsk, San Pietroburgo, Saratov e Ufà.

Pronti dunque a fare affari in Russia? Date un’occhiata a questi consigli dell’esperto expat statunitense Andy Frecka su come avere una prima riunione di business con il vostro partner russo, senza far naufragare tutto per le incomprensioni culturali

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

This website uses cookies. Click here to find out more.

Accept cookies