Come ottenere la cittadinanza russa

Getty Images
La Russia apre sempre più le sue porte agli stranieri di talento, in cerca di realizzazione nella vita. Ecco cosa fare per avere in tasca il passaporto con l’aquila bicipite

I funzionari russi negli ultimi anni hanno preso provvedimenti per facilitare il processo di richiesta della cittadinanza russa. Lo status speciale è disponibile per ex cittadini sovietici, russofoni, investitori, professionisti altamente qualificati e giovani di talento. All’inizio di marzo, il presidente Vladimir Putin ha ribadito l’entusiasmo con cui il Paese desidera attirare gli stranieri di talento e aiutarli a trasferirsi.

In effetti, il processo di richiesta della cittadinanza russa sembra in linea con i requisiti delle nazioni occidentali. La Russia è simile alla Gran Bretagna e agli Stati Uniti e dai richiedenti la cittadinanza pretende che abbiano vissuto sul suo territorio per almeno cinque anni, che parlino la lingua e conoscano la storia nazionale di base. La Russia, come gli Stati Uniti, ora chiede ai candidati di prestare giuramento di fedeltà.

Ci sono differenze; alcune in positivo, altre meno. La Russia non consente la doppia cittadinanza come fanno molti Paesi occidentali (ecco come rinunciare a quella italiana), ma non richiede nemmeno di passare attraverso un colloquio personale (come gli Stati Uniti) o di essere residente da 10 anni prima di fare richiesta (il minimo in Svizzera).

Quanti desiderano un passaporto russo e perché?

Vladimir Putin e Steven Seagal nel Cremlino di Mosca, 2016

Secondo il Ministero degli affari interni della Russia, ben 265.319 cittadini stranieri sono diventati cittadini russi nel 2017, in media circa 22.000 persone ogni mese. In leggero aumento rispetto al 2016.

Negli ultimi anni un certo numero di celebrità e atleti internazionali (l’attore americano Steven Seagal e il calciatore brasiliano Mario Fernandes per nominarne due, qui molti gli altri)  hanno ottenuto il passaporto russo. Alcuni lo hanno fatto per puro amore per la Russia, mentre altri per cercare nuove opportunità di carriera. Questo sembra essere un motivo popolare anche tra la gente comune.

“Ho scelto un Paese in cui stabilirmi dopo la laurea nel quale potessi utilizzare le mie competenze al massimo”, ha detto una ragazza lituana per spiegare la sua decisione di cercare di ottenere la cittadinanza russa. “Non trovo i Paesi europei attraenti, a causa della mentalità, inoltre vivere lì è piuttosto costoso.”

Anche una donna ucraina che sta studiando cinese pensa che la Russia offra maggiori opportunità di sviluppo professionale, e che le persone siano più socievoli.

“Quando sono a Mosca sono circondata da persone che hanno più successo, sono più intelligenti e più attive di me e questo mi motiva a crescere. So che sarò in grado di trovare un’occupazione legata alla Cina a Mosca”, ha detto.

“Mi sono trasferito per motivi economici”, ha raccontato un altro candidato che ha lasciato la Francia per la città di Kungur, nel Territorio di Perm, cinque anni fa. “Non sopportavo più la Francia. Non c’era lavoro per me. Sono un pilota di mongolfiera e c’erano sempre meno turisti a Lille, dove vivevo. A Kungur, le persone sono più gentili e più attive. Inoltre il club di mongolfiera qui è più vivace.”

Test linguistici obbligatori

Prima di fare domanda per la cittadinanza russa, un cittadino straniero di solito è tenuto a ottenere un permesso di soggiorno temporaneo e poi uno permanente. (Vedi il punto tre in questo articolo). Ci sono anche molti altri motivi per i quali si può richiedere la cittadinanza russa, anche se questo significa dover fornire una serie diversa di documenti.

I seguenti requisiti si applicano a chiunque voglia ottenere la cittadinanza russa: 

– Aver risieduto sul territorio russo per almeno cinque anni dall’acquisizione di un permesso di soggiorno

–Avere una fonte legale di reddito

– Rinunciare alla cittadinanza esistente

– Non avere precedenti penali in Russia e rispettare le leggi del Paese

– Parlare russo

Oltre a ricevere un permesso di soggiorno temporaneo e quindi permanente, sarà anche necessario fornire un certificato medico, che può essere ottenuto solo presso un centro medico autorizzato.

“Potrebbero verificarsi problemi legali se alcuni dei documenti necessari non aderissero ai requisiti russi, fossero preparati in modo errato o fossero semplicemente mancanti”, ha dichiarato Vladimir Starinskij, codirettore dello studio legale Starinskij, Korchago and Partners. “In questo caso, la richiesta verrà respinta e la cittadinanza negata”.

Meglio rivolgersi a degli specialisti

Per evitare potenziali problemi e risparmiare tempo è consigliabile far seguire la pratica da chi lo fa per mestiere. Per sostenere uno degli esami per residenza o cittadinanza, dovrete pagare. Il permesso di soggiorno temporaneo richiede una conoscenza dimostrata del russo, con conoscenza della storia e delle leggi della Russia. Almeno cinque anni dopo, un esame di lingua per la cittadinanza controllerà la grammatica russa, la lettura, l’ascolto, la scrittura e la conversazione. 

Alcuni candidati possono essere esonerati da tali esami: cittadini della Bielorussia, persone disabili, minori, uomini sopra i 65 anni e donne over 60, specialisti altamente qualificati (e le loro famiglie) e coloro che possono dimostrare la padronanza della lingua russa.

C’èun modo piùsemplice e piùbreve

In alcuni casi, uno straniero che vuole la cittadinanza russa non deve aspettare cinque anni per fare domanda. Chi rientra in una delle categorie elencate qua sotto può richiederla dopo un anno di vita in Russia con regolare permesso di soggiorno: 

– Ha conseguito risultati eccezionali in campo scientifico, tecnologico o culturale

–Possiede una qualifica professionale che è richiesta in Russia

– Ha ricevuto asilo politico in Russia

– È un rifugiato, come definito dalla legge russa 

Esiste anche una procedura separata, “semplificata” che riduce il tempo di valutazione delle domande da un anno a tra tre e sei mesi per coloro che:

– Hanno lo status di “parlante russo” (coloro che vivono all’estero ma parlano russo a casa e vogliono trasferirsi in Russia)

– Sono nati in Unione Sovietica o avevano un passaporto sovietico

– Hanno un genitore che è cittadino russo e vive stabilmente nel Paese

– Sono stati sposato con un cittadino russo per più di 3 anni

– Hanno un bambino con cittadinanza russa

– Hanno ottenuto la certificazione professionale in Russia e hanno lavorato nel Paese per oltre 3 anni

– Posseggono un business in Russia da più di 3 anni e hanno pagato tasse (non meno di 1 milione di rubli all’anno)

–Sono investitori con una quota superiore al 10% in una società russa con un capitale di almeno 100 milioni di rubli

– Sono specialisti altamente qualificati che hanno lavorato in Russia per più di 3 anni

Anche coloro che prestano servizio nell’esercito russo sotto contratto possono richiedere la cittadinanza attraverso la procedura semplificata. Devono rinunciare alla loro cittadinanza di origine, dimostrare la loro conoscenza del russo e ottenere una petizione da parte del comando dell’esercito, ma non è necessario alcun permesso di residenza.

Il quadro giuridico e le procedure subiscono una revisione continua, quindi è meglio consultare l’ambasciata o il consolato russo nel vostro Paese. Se siete in Russia, recatevi in un ufficio del Ministero degli affari interni.

 

Se lidea di cambiare cittadinanza vi sembra scoraggiante, non preoccupatevi: potete ancora andare in Russia a vivere per un breve periodo. Ecco tutto ciòche dovete sapere sui visti per studenti, visti di lavoro e permessi di soggiorno.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie