Perché i russi amano le girelle di cannella a forma di cuore?

: Legion Media
La ricetta si perde nella notte dei tempi. E non c’è famiglia in Russia dove la preparazione di queste delizie non scateni l’entusiasmo collettivo. Provare per credere

Le girelle alla cannella a forma di cuore sono la cosa più semplice e gustosa che possa essere realizzata con della semplice pasta frolla.

Il genere umano sforna dolcetti almeno fin dai tempi dell’Antico Egitto e la pasta frolla è una componente insostituibile di ogni cucina europea. Ecco perché è difficile dire esattamente quando le girelle di cannella a forma di cuore siano apparse in Russia. C’è chi ritiene che siano una variante dei panini dolci utilizzati nel corso dei rituali della primavera, perché la loro forma a cuore assomiglia a un’immagine primitiva di un piccolo uccello, il simbolo tradizionale russo della primavera. Altri sostengono che queste delizie alla cannella siano apparse in Russia solo nel XIX secolo quando “i biscotti viennesi” furono introdotti dall’Europa.

Una cosa che si può affermare con certezza è che le girelle alla cannella hanno un posto d’onore nella tradizione della cucina casalinga russa. Tanto che nell’industria alimentare sovietica la versione commerciale e semplice di questi biscotti era conosciuta come moskovskaja pljushka, “biscotto dolce di Mosca”.

Ma la preparazione a casa merita un’occasione speciale: il processo è troppo complesso e il prodotto finale è troppo gustoso per sfornare le girelle in un giorno lavorativo qualsiasi. Inoltre, cibarsene ogni giorno certamente vi farebbe dire addio alla linea.

Questo è il motivo per cui la preparazione delle girelle è storicamente legata a quella dei pirozhki (piccoli panini con vari ripieni). Le famiglie sovietiche preparavano continuamente un sacco di pirozhki, sia per se stessi che per parenti e vicini. Ciò richiede molta pasta: con due o tre litri di latte se ne possono ottenere circa sei chilogrammi. E poiché la preparazione dei pirozhki era quasi sempre prerogativa delle nonne russe di buon cuore, parte del ripieno veniva inevitabilmente consumato in corso d’opera dai bambini impazienti, a cui non sapevano dir di no. O talvolta si erano semplicemente fatti male i conti e il ripieno (cavolo, carne macinata o marmellata) non era sufficiente per utilizzare tutta la pasta. Per evitare che quella avanzata fosse sprecata, veniva trasformata in girelle alla cannella, cosa che scatenava sempre l’entusiasmo in famiglia.

Come prepararle:

1. L’impasto per i pirozhki e per le girelle di cannella richiede lievito o pasta madre, che deve iniziare a crescere prima di essere aggiunto all’impasto denso (dove la fermentazione sarebbe impossibile).

Quindi, inizialmente, mettete il latte sul fuoco. Deve essere tiepido ma non troppo caldo, o ucciderete il lievito. Aggiungete cinque cucchiai di zucchero, un pacchetto di lievito istantaneo e 10 cucchiai di farina. Mescolate bene. Il lievito dovrebbe avere la densità di uno yogurt liquido. Spolverate uno strato di farina sopra la miscela, coprite con un asciugamano e lasciatelo riposare in un luogo caldo per 30 minuti.

Fonte: Aleksandra KravchenkoFonte: Aleksandra Kravchenko

2. Quando il lievito comincia ad attivarsi, vedrete delle bolle sulla superficie. Ciò indica che è vivo e inizia a fare il suo mestiere. Una volta che il lievito è pronto, aggiungete 1 uovo, 50 grammi di burro ammorbidito e una parte della farina. Iniziate a lavorare l’impasto con le mani finché non è ben amalgamato. Gradualmente aggiungete il resto della farina. Se utilizzate una farina di qualità non particolarmente elevata, è possibile che un chilo non sia sufficiente, e potrebbe essere necessario aggiungerne altra. Il risultato finale deve essere morbido e malleabile, ma abbastanza asciutto da non appiccicarsi alle mani.

3. Formate una palla con l’impasto, coprite con un asciugamano e lasciate in un luogo caldo a riposare per un’ora. Questo tempo dovrebbe essere sufficiente per farlo lievitare. A quel punto lavoratelo ancora con le mani e lasciatelo crescere per altri 30 minuti.

4. Lavorate l’impasto formando un cilindretto di circa 8 centimetri di diametro, quindi tagliatelo a pezzi  tra i 7 e gli 8 centimetri di lunghezza.

Fonte: Aleksandra KravchenkoFonte: Aleksandra Kravchenko

5. Coprite queste fette con un asciugamano, perché questa pasta si asciuga rapidamente quando è esposta all’aria.

6. Preparate il ripieno delle girelle. Sciogliete 100 grammi di burro in un forno a microonde o a bagnomaria. Quindi, in un contenitore a parte, mescolate lo zucchero residuo con cannella a piacere. In un terzo contenitore, sbattete l’uovo rimasto, aggiungendo un goccio d’acqua.

Fonte: Aleksandra KravchenkoFonte: Aleksandra Kravchenko

7. Ora inizierete a dare alle girelle la forma di cuore. Prendete un pezzo di impasto da sotto l’asciugamano e spianatelo fino a ottenere circa 5 millimetri di spessore. Con un cucchiaio versate un po’ di burro fuso sulla pasta, poi cospargetelo generosamente con il mix di zucchero e cannella. Dategli la forma di un piccolo cilindro, piegatelo in due e fate un taglio lungo la curva di piegatura. Divaricate le “orecchie” risultanti, a forma del cuore. Una volta pronta ogni girella, posizionatela su una teglia, rivestita di carta da forno. Usate una spazzola di silicone per cospargerle d’uovo prima della cottura.

Fonte: Aleksandra KravchenkoFonte: Aleksandra Kravchenko

8. Cuocetele in forno per 15 minuti a 180 C° o fino a quando la parte superiore non abbia un bel colore marrone dorato.

Fonte: Aleksandra KravchenkoFonte: Aleksandra Kravchenko

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale