Gusinye lapki: come cucinare gli spettacolari biscotti russi

: Victoria Drey
Alla lettera il nome di questi biscotti si traduce come “zampe di papera”. Ma tranquilli, nessuna papera è stata uccisa per prepararli

Fonte: Victoria DreyFonte: Victoria Drey

La ricetta dei gusinye lapki, i biscotti “zampe di papera” è molto comune nelle famiglie russe. Ma questi biscotti non sono l’unico dolciume a portare questo nome insolito. Nella seconda metà del XIX secolo il famoso pasticcere russo Aleksej Abrikosov (1824 –1904), che era fornitore della Corte imperiale, si inventò le leggendarie caramelle mou chiamate appunto gusinye lapki, che sono prodotte ancora oggi. Queste caramelle mou con mandorla e cocco hanno un sapore delicato, seppure i puristi insistano che sono molto cambiate nel corso degli anni.

Ingredienti:200 grammi di formaggio quark (in russo, tvorog) o ricotta150 grammi di burro1 bicchiere di farina, più un po’ per infarinare la spianatoia1/2 cucchiaino di lievito in polvere1/2 bicchiere di zucchero
Abrikosov era molto conosciuto per la creatività con cui sceglieva i nomi delle sue dolci delizie, e anche se non è stato il creatore dei biscotti omonimi, con le sue caramelle ha indubbiamente ispirato i pasticceri sovietici che hanno dato al dolcetto questo divertente nome.

I gusinye lapki sono la cosa preferita da mio padre e quand’era piccolo mia nonna lo coccolava preparandoglieli.  Ora è praticamente una tradizione della nostra famiglia: ogni volta che i miei passano a trovarmi, io preparo i gusinye lapki per mio papà. Sono facili e veloci da cucinare, e riscaldano l’atmosfera.

Sarete sorpresi nel vedere come sia semplice farli e quanto velocemente la vostra famiglia li divorerà.

Ecco la ricetta

1. Dovreste procurarvi del formaggio quark (in russo, tvorog). D’aspetto è simile alla ricotta, anche se quest’ultima non è un formaggio ma un latticino. Schiacciando con una forchetta, unite il formaggio al burro, lasciato ammorbidire a temperatura ambiente. Dovete ottenere un composto omogeneo, liscio e cremoso.

Fonte: Victoria DreyFonte: Victoria Drey

2. In una ciotola, setacciate la farina con del lievito in polvere, che renderà i biscotti più soffici. Quindi mescolate la farina con il composto ottenuto precedentemente, fino ad avere un impasto denso ma allo stesso tempo morbido. A questo punto incartatelo in una pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigo per un paio d’ore.

Fonte: Victoria DreyFonte: Victoria Drey

Il preparato deve essere freddo e compatto per poterlo lavorare comodamente.

3. Infarinate bene il tavolo da lavoro e iniziate a stendere la pasta. Dovete ottenere una sfoglia dello spessore di circa 5 millimetri. Prendete uno stampo di circa 7 centimetri di diametro e tagliate diversi cerchietti. Se non lo avete, usate un bicchiere circolare.

4. Il prossimo passo è il più importante: trasformare questi cerchietti di pasta in biscotti. Prendeteli uno a uno e passate uno dei lati nello zucchero. Piegate a semicerchio, facendo sì che lo zucchero resti all’interno. Adesso passate nello zucchero uno dei lati del semicerchio, e piagatelo a metà, ancora un volta facendo restare all’interno lo zucchero. Alla fine avrete una specie di quarto di cerchio, passatelo l’ultima volta nello zucchero e mettetelo su una teglia coperta da carta da forno.

Fonte: Victoria DreyFonte: Victoria Drey

5. Cuocete in forno per circa 30 minuti a 180 °C, finché i biscotti non assumono un bel colorito, leggermente scuro. Ed ecco pronti i vostri gusinye lapki, soffici e incredibilmente buoni

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale