Rimandato per il covid il festival “La Roma Russa”: appuntamento al 2021

Ufficio stampa
L’iniziativa radunava nella capitale italiana i massimi rappresentanti delle arti, del teatro, della letteratura e della società civile, impegnati ad alimentare la lunga amicizia tra la Russia e l’Italia

È stato rimandato al 2021 causa covid il festival internazionale “La Roma Russa”, l’evento nato per premiare artisti, scrittori e personalità pubbliche che, con il loro lavoro, alimentano le relazioni tra la Russia e l’Italia. “Abbiamo sperato fino all’ultimo in un miracolo ed è molto doloroso per noi riconoscere che quest’anno non potremo radunare a Palazzo Poli i nostri amici e gli ospiti - ha detto il presidente del Festival Vladimir Torin, segretario dell’Unione degli scrittori russi -. Nel frattempo cresce l’interesse della comunità mondiale nei confronti della cultura russa, così come cresce la ‘geografia’ degli ambasciatori del Festival. Aspettiamo, fiduciosi e impazienti, l’anno 2021 per poterci di nuovo incontrare”.

Nel corso degli ultimi tre anni gli organizzatori del Festival hanno accolto a Roma numerosi ospiti giunti da ogni parte del mondo: esponenti dell’intellighenzia russa ed europea, che si sono distinti nel campo delle arti, del teatro, della letteratura e della società civile. 

Tra i vincitori del premio si contano gli scrittori Evgenij Vodolazkin, Guzel Jachina, e Leonid Jusefovich; il ballerino e produttore artistico Andris Liepa; il produttore e impresario della danza Daniele Cipriani; la cantante lirica Svetlana Kasyan; la pianista Еkaterina Mechetina; il violinista Sergej Krylov; l’architetto Sergej Tchoban; gli scrittori e traduttori Vittorio Strada e Julian Henry Lowenfeld; la diretttrice dei Musei Vaticani Barbara Jatta; la slavista Elisabeth Cheauré; il pittore Valerija Koshljakov e tanti altri. La statuetta del premio è stata progettata appositamente per il Festival dallo scultore e artista del popolo russo Aleksandr Rukavishnikov.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie