Gli ultimi zar, la nuova serie di Netflix che racconta la fine dei Romanov

Adrian J. McDowall/Netflix, 2019; Getty Images
In onda da inizio luglio, il nuovo docu-drama ripercorre la storia della casa reale che ha governato la Russia per trecento anni. Abbiamo messo a confronto gli attori con i personaggi reali per capire quanto si assomigliano

Zar Nikolaj II - Robert Jack

Nicola II, l’ultimo zar della dinastia Romanov, interpretato dall’attore Robert Jack, è rappresentato nella serie tv come un uomo di buona volontà ma troppo insicuro e poco carismatico per guidare il paese. 

A proposito, lo sapete che il tatuaggio sul braccio che si intravede in una delle scene del primo episodio non è affatto casuale? Così come vi avevamo raccontato in questa intervista immaginaria fatta allo zar, basata su parole sue, tratte dai suoi diari, da note e lettere, Nicola II aveva davvero un tatuaggio! Scoprite l’origine di quel suo curioso tattoo nel nostro pezzo.  

Zarina Aleksandra - Susanna Herbert 

Moglie e madre amorevole, è raffigurata nella serie tv come una donna nervosa, che lotta fino alla fine per proteggere i propri figli, esattamente come nella realtà.

Grigorij Rasputin - Ben Cartwright 

Rasputin, una delle figure più misteriose e controverse della storia russa, è interpretato da Ben Cartwhright. L’impressione che ne deriva è che il personaggio sia ritratto in una forma forse un po’ troppo brutale; tuttavia l’attore sembra capace di incarnare molto bene il profondo carisma di Rasputin. 

Dopo aver vagato per monasteri e conventi in giro per la Russia, Rasputin si guadagnò la reputazione di uomo saggio, guaritore e profeta. Lo zar e la sua famiglia iniziarono a fidarsi di lui in modo incondizionato. Scoprite la sua storia cliccando qui.  

Il principe Aleksej - Oskar Mowdy

È la figura forse più innocente e compassionevole fra i Romanov (sia nella serie tv, sia nella realtà). Affetto da una malattia incurabile, è interpretato da Oskar Mowdy e appare solo in due episodi. 

Pierre Gilliard - Oliver Dimsdale 

Monsieur Gilliard, docente svizzero dei bambini Romanov, sopravvissuto alla rivoluzione e interpretato dall’attore Oliver Dimsdale, è la voce narrante della serie tv.

Nella rappresentazione cinematografica, Gilliard appare come un uomo profondamente terrorizzato da ciò che ha visto... il che, probabilmente, sarà anche vero. 

Granduca Sergej Aleksandrovich - Gavin Mitchell 

La serie tv mostra Sergej Romanov come un brutale autocrate, capace di avere un forte impatto sul giovane Nikolaj e sul suo carattere. È interpretato dall’attore Gavin Mitchell.

Pyotr Stolypin - Brian McCardie 

Considerato un riformatore coerente, nonché il più straordinario fra i ministri dello zar, Stolypin è interpretato da Brian McCardie. Nella realtà però era calvo e appariva molto più rude che nella serie. 

Yakov Yurovsky - Duncan Pow  

Duncan Pow interpreta Yurovsky, un bolscevico convinto, destinato ad avere un ruolo nefasto nel destino dei Romanov. Non esistono molte foto di quest'uomo, quindi è difficile dire se la rappresentazione cinematografica sia fedele alla realtà, eppure l’attore regala una performance convincente, mostrando un uomo severo, freddo e pronto a compiere il proprio dovere a ogni costo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie