Ecco come far diventare meno noiosi i viaggi di routine casa-lavoro

Vadim Solovyev
Animali fantastici o giganteschi, robot e tecnologie futuristiche, il tutto nelle vie e nei canali della San Pietroburgo di Vadim Solovjov, che ha deciso di rendere più interessanti i paesaggi che attraversa ogni giorno da pendolare

Il direttore artistico di un’agenzia pubblicitaria di San Pietroburgo, Vadim Solovjov, come molti abitanti di ogni grande città del mondo, fa lo stesso percorso ogni santo giorno: da casa al lavoro e dal lavoro a casa, con sempre le stesse tratte in metropolitana o in taxi.

Così, all’inizio del 2019, Vadim ha deciso di creare sul suo profilo Instagram una San Pietroburgo immaginaria, in grado di sorprendere i suoi abitanti ogni giorno., anche quelli costretti come lui alla routine del pendolarismo.

“Ho aperto un profilo, che gestisco come se vivessi in questa realtà parallela piena di strani robot e tecnologie e non meno strane creature. Lancio discussioni su problemi immaginari della città, condivido eventi fantastici, parlo delle abitudini dei mostri che vivono in città”, ha spiegato Vadim a Russia Beyond

L’autore stesso non ha capito come è diventato famoso. I media locali hanno improvvisamente scoperto il suo profilo Instagram e hanno iniziato a scrivere di lui e dei suoi collage di foto. I giornalisti lo hanno definito un “artista” (anche se lui non si considera tale) e hanno definito “Animali fantastici” (in riferimento alla serie cinematografica fantasy “Animali fantastici e dove trovarli” diretta da David Yates, scritta da J. K. Rowling e prodotta da Warner Bros) gli abitanti delle sue immagini. Ecco alcuni dei suoi geniali montaggi.

“Dal Lungofiume Sverdlovskaja [sul fiume Neva], abbiamo avvistato le prime balene di quest’anno! Come recita il detto popolare: ‘Quando la prima balena il ghiaccio rompe, con un marzo caldo la primavera irrompe’. Quindi possiamo contare su una bella primavera!” 

“Quando si avvicina la primavera, i passeri a San Pietroburgo trovano più cibo. Quest’anno sembra che ne abbiano trovato troppo” 

“Sono stato malato per diversi giorni e me ne sono stato a letto. Sono uscito di nuovo solo stasera, pensando che fosse giàprimavera, ma ecco cosa ho trovato…”

“Nel frattempo, su corso Kolomjazhskij è stata schierata la batteria antiaerea ‘Cielo pacifico sopra [la stazione della metro] Pionjerskaja]’. Era ovvio da tempo che le api giganti sarebbero diventate un grosso problema per tutta la città. Ma meglio tardi che mai”

“No, beh, in primo luogo: il kebab di pesce fa schifo. E in secondo luogo: non capisco come lo possano preparare dei gabbiani! Non hanno mica le mani. Con le zampe, forse?” 

“Beh, a Pietroburgo, sembra che l’inverno sia finito. Gli dico addio con questa meravigliosa foto, che ho scattato a gennaio nel Parco Udelnyj”

“A San Pietroburgo, viene gradualmente risolto il problema dei conducenti di minibus poco qualificati. Fa solo un po’ strano passare il proprio abbonamento sulla testa del robot…”

“Un giorno, a gennaio, ho pubblicato una foto di un gigantesco piccione. Ecco, ora si scopre l’uccellino è cresciuto, e fa ormai tremare le pittoresche distese del Canale Obvodnoj grugando come un tuono”

“E questa è @viki_mast, una delle poche persone a prendersi cura dei serpenti che vivono nelle tubature del Krasnyj treugolnyk [“Triangolo rosso”; un’antica fabbrica di San Pietroburgo che produce dal 1860 calosce di gomma]. Non sono sicuro che sia una buona idea, perché i serpenti dei tubi sono molto imprevedibili. Ma a Vika piace correre rischi”

“Credo che la collaborazione dei supermercati con l’Istituto di ciberbionica di Leningrado porterà il concetto di multitasking a nuovi livelli! Impressionante!” 

“Ogni primavera, prima che inizi il periodo della dacia, la stessa cosa! I pensionati anziani sono costretti, letteralmente a colpi di scopa, a combattere le fastidiose ‘lucertole di maggio’. Il fatto è che questi rettili impazziscono per l’odore delle piantine sui davanzali degli appartamenti [usati come semenzaio dai russi]. E l’unico modo per sbarazzarsi della loro attenzione è andare il più rapidamente possibile alla dacia” 

“Personalmente, sono stato contento che quest’anno @rzd_official [le Ferrovie russe] abbia trasferito completamente i treni del trasporto suburbano della Regione di Leningrado all’aeroporto! I pirozhkì caldi, l’acqua minerale e le parole crociate fanno tutto un altro effetto alla velocità del jet!”

“Chiedetelo a chi volete, nessuno si ricorda quando e come siano apparsi a San Pietroburgo i pangolini dotati di ragione”

“È stato il più lungo acquisto di patatine nella mia vita”

 

Come sarebbero le cittàrusse se fossero personaggi dei fumetti giapponesi? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie