E se Trump fosse nato in Russia?

Questa domanda se l’è posta l’artista Slava Zhdanov, che ha ritratto il presidente americano sullo sfondo di tipici paesaggi russi

Sareste in grado di immaginarvi Donald Trump che festeggia in una dacia della campagna russa o che si rilassa a petto nudo in una banya, seduto davanti a una bottiglia di vodka? Se tutto ciò vi sembra inverosimile, date un’occhiata ai disegni realizzati dall’artista russo Slava Zhdanov.

Zhdanov ha ritratto il presidente americano sullo sfondo di tipici paesaggi e situazioni russe. Eccolo allora vestito da prigioniero in un gulag, seduto in una baya o nei panni di un marito depresso che porta fuori la spazzatura. Alcuni utenti online hanno fatto notare le presunte somiglianze tra lui e Boris Eltsin.

“Nel mio lavoro presto particolare attenzione ai problemi quotidiani della gente di oggi: come vivono nella società russa le persone con un basso reddito e quali problemi sociali si ritrovano ad affrontare, alcolismo, povertà, disagio”, racconta Zhdanov.

Nelle sue opere l’artista utilizza lo stile dei celebri fumetti della rivista satirica sovietica “Krokodil”. “Sono lontano dalla politica, ma resto vicino a certe tradizioni caricaturali”, ha concluso.

Sapete perché Trump non ha mai costruito una sua torre a Mosca? Scopritelo qui

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie