Apocalisse zombie nella metro di Mosca: la guida per sopravvivere

Maks Degtyarev
Un artista russo si è divertito a immaginare i rifugi, le vie di fuga e i percorsi da seguire nel caso in cui i morti viventi prendano d’assalto la capitale russa e la sua sotterranea. Siete pronti per l’avventura?

Vi ricordate il romanzo post-apocalittico “Metro 2033” di Dmitrij Glukhovskyj? E la saga ambientata in un mondo in ginocchio, dove i pochi sopravvissuti si rifugiano nella metropolitana di Mosca? Sono passati un po’ di anni da quel boom editoriale (al quale aveva partecipato anche lo scrittore italiano Tullio Avoledo). Ma oggi la sotterranea di Mosca, con la sua rete di tunnel e passaggi segreti, continua a stuzzicare la fantasia degli artisti. Fra loro c’è anche il disegnatore russo Maksim Degtyariov: grande appassionato di film di zombie, Degtyariov ha utilizzato le illustrazioni di un vecchio progetto aviato insieme al collega Aleksej Luri per realizzare una mappa dettagliata delle metropolitana di Mosca in caso di un attacco da parte dei morti-viventi.

Così come ha spiegato lo stesso Degtyariov, tra i suoi film preferiti si contano “Dawn of the Dead” (“L’alba dei morti viventi”, in italiano), un film horror del 2004 diretto de Zack Snyder (remake del film Zombi di George Romero del 1978, ndr). “Dopo aver visto questo film – racconta Degtyariov -, mi divertivo a immaginare i possibili modi in cui avrei potuto salvare casa mia in caso di un attacco zombie”. E il passo da casa propria alla metropolitana è stato breve.

Nel suo progetto ha infatti realizzato una cartina che ritrae una fermata della metro, chiamata “Dawn”, durante un “assedio-zombie”: il curioso disegno spiega come ci si dovrebbe comportare in caso di pericolo; si vedono un accumulatore, un sistema di ventilazione, porte blindate...

Il nome della stazione “Dawn” è ovviamente un omaggio al film preferito dell’autore.

Date un’occhiata alle cartine per capire come ci si dovrebbe comportare in caso di un attacco zombie nella metro di Mosca! 

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Fonte: Maksim DegtyarjovFonte: Maksim Degtyarjov

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale