Bolshoj, svelata la nuova stagione

Il Teatro Bolshoj di Mosca.

Il Teatro Bolshoj di Mosca.

: Vladimir Vyatkin/RIA Novosti
Appuntamento con l’arte nel celebre teatro moscovita. Sul palco, il direttore italiano Jader Bignamini e il soprano russo Anna Netrebko

Sarà un anno ricco di sorprese per il Teatro Bolshoj di Mosca, che ha da poco presentato la nuova stagione artistica. La prima opera a essere portata in scena sul palcoscenico dello storico teatro sarà "Manon Lescaut", il 16 ottobre. Il capolavoro di Giacomo Puccini sarà diretto da Adolf Shapiro. Sul palco, il maestro italiano Jader Bignamini insieme ad Anna Netrebko, nel ruolo di protagonista.

Così come ha fatto notare il direttore generale del teatro, Vladimir Urin, per la Netrebko sarà la prima esibizione con il Teatro Bolshoj: un’esibizione da considerarsi quindi una sorta di debutto. Urin ha quindi aggiunto che per questa stagione si prevedono anche altri debutti di artisti di importanza mondiale.

Nella rappresentazione dell’opera “Don Carlos” di dicembre parteciperà Dmitrij Khvorostovskij, che per la prima volta si esibirà in uno spettacolo operistico.

I balletti di Grigorovich

L’evento più atteso per la nuova stagione, ha fatto sapere Urin, sarà il 90esimo anniversario del leggendario coreografo Yurij Grigorovich. “Grigorovich ha segnato la storia non solo del Bolshoj, ma del balletto in generale”, ha detto il direttore del teatro.

L’omaggio al coreografo si prolungherà fino all’inizio del 2017 con un festival a lui dedicato. Attualmente il repertorio conta 10 balletti del coreografo, ai quali si aggiungerà “Zolotoj Vek” (Il secoldo d’oro) che verrà portato in scena sul nuovo palcoscenico.

Tournée

Secondo Urin, nel marzo 2017 la compagnia d’opera, il coro e l’orchestra viaggeranno in Francia e Svizzera. Inoltre, dal 31 maggio al 19 giugno la compagnia di ballo si esibirà in Giappone con “Il Lago dei Cigni”, “Giselle” e “Fiamme di Parigi”.

A giugno la compagnia volerà a New York con "Jewels" e "La bisbetica domata". Successivamente parteciperà al festival di Savonlinna (Finlandia), dove porterà in scena “Iolanta” e “Evgenij Onegin”.

“In aprile a Mosca si terranno gli spettacoli presentati al festival organizzato nella città francese Aix-en-Provença con le opere “Written on skin” e “Trauernacht”. Entrambe saranno realizzate dalla celebre direttrice inglese Katie Mitchell con la quale stiamo discutendo una rappresentazione al Bolshoj”.

Qui la versione originale del pezzo: www.tass.ru/kultura/3621908

Ti potrebbero interessare anche: 

Diana Vishneva, zarina sulle punte

Caucaso, così Musa ha cambiato la danza

Sul palco la danza è extralarge

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta