Torta di mele vegana: la morbida alternativa senza uova, latte e burro

Viktoria Drej
Eliminare gli ingredienti di origine animale senza rinunciare al gusto: ecco una squisita ricetta che si può preparare in poco tempo e senza mixer

Quest'anno la Quaresima ortodossa russa cade abbastanza tardi e dura fino al 1° maggio. È il periodo di 40 giorni che precede la Pasqua in cui i cristiani ortodossi evitano qualsiasi cibo di origine animale. Pur non seguendo rigorosamente la tradizione, questo periodo rappresenta per me l’occasione ideale per cucinare dolci senza uova, latte e burro: squisite alternative alle versioni più tradizionali. E questa torta ne è un ottimo esempio!

Potremmo dire che si tratta della versione “vegana” della famosa Sharlotka russa alle mele. La differenza principale sta nel fatto che la classica pastella della Sharlotka è a base di uova, mentre in questa ricetta non ne usiamo nemmeno una. 

Di solito le uova vengono sostituite con dell’acqua per la base liquida dell’impasto: ma cosa ne dite di provare a utilizzare il succo di mela? L’aggiunta di mele fresche, poi, renderanno il dolce una vera delizia! 

Un'altra cosa che mi piace molto di questa torta è la quantità di ripieno: tantissime mele e poca pastella. Così, dopo la cottura, il risultato è un soffice dolce alle mele ricoperto da un sottile strato di morbida pastella. Io aggiungo anche una generosa manciata di frutti di bosco: ribes, mirtilli rossi e lamponi vanni benissimo! Sentitevi liberi di sperimentare con qualsiasi altro ripieno di frutta e bacche a vostra scelta.

Ingredienti:

  • 200 ml di succo di mela dolce
  • 180-200 gr di farina 
  • 3 mele grandi
  • 70 gr di mirtilli rossi
  • 60 ml di olio vegetale
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato/estratto
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 1 pizzico di sale
  • Zucchero a velo per spolverare

Preparazione:

  1. In una ciotola mescolate la farina setacciata, il lievito e il sale; se lo desiderate, potete aggiungere anche un pizzico di cannella in polvere.

  1. In un'altra ciotola capiente mescolate l'olio vegetale, lo zucchero vanigliato e il succo di mela (fresco o confezionato). Se vi sembra che il succo non sia abbastanza dolce, potete aggiungere circa 50 gr di zucchero e mescolare fino a farlo sciogliere del tutto. A questo punto aggiungete gli ingredienti secchi e mescolate fino a ottenere un impasto omogeneo.

  1. Dovreste ottenere una pastella abbastanza liquida e fluida: mettetela da parte a riposare per un po'.

  1. Nel frattempo, preparate il ripieno: sbucciate le mele e privatele del torsolo, quindi tagliatele a fettine sottili. Per questa ricetta vi consigliamo di usare un tipo di mele più acidulo: conferiranno al vostro dolce un sapore più buono!   

  1. A questo punto aggiungete alla pastella le fettine di mele e i mirtilli, mescolate delicatamente e mettete da parte per circa 10 minuti in modo che il ripieno si impregni della pastella. Se usate mirtilli surgelati, non scongelateli prima della cottura. 

  1. Prendete una teglia da forno, ungetela con un po’ di olio, spoverateci sopra un po’ di amido di mais e versate il composto. Cucinate a 190 °C per 45 minuti circa. Se vi sembra che le mele si stiano bruciacchiando in superficie, coprite la torta con un foglio di carta da forno e continuate la cottura. 

  1. Lasciate raffreddare la torta a temperatura ambiente; spolverate generosamente con zucchero a velo e servite con una tazza di tè nero. Priyatnogo appetita!

LEGGI ANCHE: Cinque ricette russe per la Quaresima, che vanno benissimo anche per i vegetariani 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie