Caramelle, mon amour: i migliori bonbon russi secondo voi lettori

Getty Images, fabbrica Krupskaya, GUTA GROUP United Confectioners
Molte di queste prelibatezze risalgono all’epoca sovietica. Hanno accompagnato i cosmonauti nello spazio e vengono regalate ancora oggi nelle occasioni più speciali

1/ Cioccolatini “Mishka na severe” 

Elly Cordelia Bell, dall’Australia, vive a Mosca da diversi anni. “I cioccolatini Mishka na severe (l’orsetto al nord) sono di gran lunga i migliori”.

Questi dolcetti avvolti in una carta color blu acceso sono sempre stati un must sulle tavole delle feste in epoca sovietica. E non mancano nemmeno al giorno d’oggi. 

"L'orsetto al nord" è una delicata pralina di noci e cioccolato avvolta da una cialda glassata. Questi cioccolatini hanno un ripieno speciale, inventato nella fabbrica Krupskaya, a base di zucchero di mandorle: un dettaglio che rende “Mishka na severe” tra i bonbon preferiti non solo dei russi, ma anche degli stranieri! 

2/ Caramelle Moskvichka

Sebastian Firsaev, dall’Irlanda: “Che delusione quando non ti offrono una caramella Moskvichka”.

Scherzi a parte, dice Sebastian, se regalassi queste caramelle a mia madre, si scioglierebbe dalla gioia! Il segreto dei bonbon Moskvichka sta nella glassa di cioccolato che racchiude un gustoso cuore di liquore, vaniglia e latte condensato. Durante i suoi viaggi nello spazio, il cosmonauta russo Oleg Novitskij preferisce avere con sé queste caramelle, così come ha rivelato sua moglie in un’intervista.

3/ Halva

Harry Müller: “In questa lista non può mancare l’halva: è davvero deliziosa!”

L’halva nasce come dolcetto orientale, composto da una massa granulosa di caramello con una cascata di noci, arachidi e semi schiacciati. Partendo da questa prelibatezza, la fabbrica russa di dolciumi Roth Front è stata in grado di produrre gustose caramelle di halva ricoperte di glassa al cioccolato fondente con un leggero sapore di vaniglia. Ora queste caramelle, famose in tutta la Russia, non si sbriciolano, ma si sciolgono in bocca e sono perfette per un tea party!

4/ Caramelle Belochka

Nadya Kazakova: “Le caramelle Belochka (scoiattolo) sono le mie preferite!”

Hanno addolcito l’infanzia di molti bambini e ancora oggi vengono servite nelle occasioni speciali, accompagnate da una tazza di tè. Sono inconfondibili, perché avvolte in una carta con l’immagine di uno scoiattolo. Proprio come “Mishka na severe”, anche queste caramelle sono sempre presenti sulle tavole di Capodanno. 

Il ripieno è composto da nocciole tritate e praline con pezzi di noci croccanti che rendono questi bonbon irresistibili!

5/ Petushok

Zlata Izmailova, da Singapore: “Non potete non provarle!”

Quando ero bambina, sotto l’albero di Capodanno trovavo sempre una scatoletta a forma di casa, piena di cioccolatini Petushok (a proposito, sapete perché in Russia si fa l’albero di Capodanno, e non di Natale? Scopritelo qui).

Questi bonbon non sono altro che una pralina all’arancia, coperta da una gustosa glassa di cioccolato. 

Per i russi, la confezione colorata richiama ancora oggi molti ricordi d’infanzia.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie