Le abitudini russe a tavola che vi aiuteranno a vivere meglio

Legion Media
Dimenticatevi i cibi fritti e iniziate la giornata con una colazione sana e abbondante. Nel vostro menu inserite tante zuppe e una buona dose di frutta e verdura, meglio se coltivate nell’orto

1 Iniziate la giornata con il porridge

Il porridge di cereali è un’ottima colazione che vi aiuterà ad affrontare l’intera giornata con grinta. I cereali sono infatti ricchi di fibre e tra quelli più amati dai russi c’è la grechka (grano saraceno), un cereale altamente nutritivo e senza glutine. Ecco uno dei metodi di preparazione più diffusi: versate sopra la grechka dell’acqua bollente e lasciate in ammollo una notte.
2 A pranzo ordinate una zuppa

I russi sono dei veri e propri amanti delle zuppe. Esistono minestre per tutti i gusti e per tutte le stagioni dell’anno. Ecco quelle più diffuse. 
Nella cucina russa la zuppa viene servita come prima portata. Oltre a essere nutritiva e salutare, è anche leggera. Provatela con l’aggiunta di panna acida e accompagnata da una fetta di pane borodinskij
3 Non fatevi mancare le piante erbacee

I russi sono soliti mangiare molte piante erbacee come il prezzemolo, il coriandolo e l’acetosa. Ma il sapore che ogni russo adora fin dall’infanzia è quello dell’aneto.  
Molti stranieri si sorprendono nel ritrovarsi l’aneto anche su piatti un po’ insoliti come la pizza e il sushi! Ma perché ai russi piacciono così tanto queste piante? La risposta è semplice: durante i rigidi inverni la frutta fresca e le verdure non sono sempre disponibili in grandi quantità. Ecco che allora le piante come coriandolo, aneto e prezzemolo risultano valide alternative per le vitamine.
4 Innamoratevi del kefir

In Russia esiste una grande varietà di latticini. Il kefir è una bevanda a base di latte fermentato e viene servita anche nelle mense degli asili e degli ospedali.
Il kefir è ricco di vitamine A, D, K e E. È facilmente digeribile anche dalle persone intolleranti al lattosio. Viene usata per marinare gli spiedini di carne (shashlyk), per preparare l’okroshka (una zuppa estiva) e addirittura per smaltire le sbronze!
5 Coltivate frutta e verdura

Moltissimi russi possiedono una dacia (casa di campagna). Lì sono soliti trascorrre il fine settimana e coltivare frutta e verdura. Anche se non possedete una dacia, potete ugualmente coltivare il vostro orticello in cortile o sul balcone.
6 Fate bollire i cibi anziché friggerli

Nella cucina russa non troverete molti piatti fritti. La maggior parte delle ricette infatti prevede una cottura in forno o in acqua. Provate, ad esempio, a cucinare la carne in forno!
Un’altra ricetta che vogliamo consigliarvi è quella dei syrniki al forno: per la loro realizzazione vi servirà una confezione di tvorog (tipo ricotta), un uovo, un cucchiaio di zucchero, 1/3 di tazza di farina e un pizzico di lievito. Cucinateli in forno per 30 minuti e serviteli con l’aggiunta di panna acida. L’ideale per un brunch domenicale!
7 Condividete la cena con qualcuno

Conoscete il famoso detto russo? Fai colazione da solo, condividi la cena con un amico e dai da mangiare al tuo nemico. Questa frase è stata pronunciata probabilmente dal comandante Aleksandr Suvorov, convinto che non fosse salutare mangiare tardi. E i dietologi oggi si dicono d’accordo con lui.
E allora, iniziate la giornata con un’abbondante colazione e provate a mangiare meno la sera, ancor meglio se in compagnia!


Se volete saperne di più su tutti i piatti della cucina russa, cliccate qui

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie