Primavera russa sul Lago di Garda

Dal 29 aprile all'8 maggio, nuova edizione del festival che porta l'arte russa in Veneto

Continua il ciclo delle missioni culturali russe in Italia. Dal 27 aprile all’8 maggio si terrà la nuova edizione della “Primavera russa sul Lago di Garda” nelle pittoresche città di Gargnano, Sirmione, Toscolano Maderno e Cecina. Il festival, organizzato dal Ministero della Cultura della Federazione Russa, dal Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa e dal Centro dei festival cinematografici e dei programmi internazionali con il sostegno dei Comuni di Gargnano, Sirmione e Toscolano Maderno, inizierà il 29 aprile nella Chiesa di San Pier D’Agrino (Bogliaco) dove si esibirà l’Orchestra di fiati dell’Istituto accademico musicale presso il Conservatorio statale di Mosca Chajkovskij. I concerti dell’orchestra si terranno anche il 1 maggio nella residenza “Giardino dei colori” (Toscolano Maderno) e il 2 maggio in Piazza Carducci (Sirmione).

Ospite d’eccezione, il Coro Sinodale di Mosca, attivo dal 1721, che si esibirà il 4 maggio nella Chiesa di San Francesco (Gargnano) e il 6 maggio nella Chiesa di San Nicola (Cecina, Toscolano Maderno).

Durante il festival si terranno masterclass all’aperto per giovani pittori che partecipano al programma “Accademia itinerante delle arti” e il 6 maggio nel Chiostro di San Francesco a Gargnano si terrà la mostra delle loro opere.

Il coro parteciperà anche l’8 maggio alla liturgia divina presso la Basilica di San Marco e in serata si esibirà nella Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale