Spoleto dà il benvenuto all'arte russa

Balli popolari russi.

Balli popolari russi.

ImagineCup / Flickr
Dieci giorni di musica, pittura e spettacoli per il nuovo festival “SpoletoEuropArt 2015”, che accoglierà nella città umbra artisti e cantanti dell'est, dal 14 al 23 novembre 2015

Spoleto, nuova patria dell’arte russa. In occasione della prima edizione di “SpoletoEuropArt 2015”, il festival internazionale della Cultura e dell'Arte che si terrà dal 14 al 23 novembre 2015 nel Complesso Monumentale di San Nicolò, diversi artisti della Federazione Russa si daranno appuntamento nei luoghi più suggestivi della città umbra. Per dieci giorni di danza, musica e spettacoli.

 
Roma rivive l'epoca di Pushkin

Organizzato dall’Associazione Internazionale d’Arte, con sede a Spoleto, il festival è stato presentato il 6 novembre dal professor Simone Fagioli, filosofo, storico e critico d’arte, da Galina Okuneva, presidente dell’associazione Alina e dalla vicepresidente della stessa associazione, Olga Okuneva.  “L’Associazione Internazionale d’Arte prosegue attivamente il suo lavoro di promozione e diffusione dell’arte internazionale e di valorizzazione di centinaia di artisti di tutto il mondo - hanno fatto sapere gli organizzatori -. Essa ha come scopo principale quello di promuovere l’incontro ed il confronto tra artisti internazionali, affinché si creino collegamenti e reti transnazionali”. In quest’ottica, il festival promette quindi di far rivivere le atmosfere della Russia più autentica.

La kermesse si aprirà il 14 novembre con il vernissage di una grande mostra collettiva che comprende duecento pittori, dove saranno esposte oltre 400 opere provenienti da Italia, Russia, America, Moldavia, Ucraina, Svizzera, Francia e Armenia. L’evento vedrà la partecipazione straordinaria di Olga Khlopova, direttrice della galleria “I-Gallery” di Montmartre (Parigi); inoltre, alle ore 10 si terrà la performance di pittura “En Plein Air - Tutti colori”, mentre l’Associazione ARC-EN-CIEL (associazione russo-francese "Arcobaleno") presenterà i piatti tipici della cucina russa con offerta di souvenir russi.

Nell’ambito della serata letteraria che si terrà il 19 novembre dalle 17 alle 19, si esibiranno anche la cantante lirica Elena Kozina e la scrittrice ucraina Nadiya Shaipova. Il 21 novembre alle ore 19 poi si svolgerà il concerto di Valeriy Semin, vincitore di varie competizioni internazionali, accompagnato da Liya Bragina, con la partecipazione di Igor Tukalo, brillante pianista jazz, cantante e compositore.

Ci saranno inoltre due master class, una di Roman Tcherpak “Venexian Monotype” e la seconda di Anastasia Kurakina sulla Tecnica dell'acquerello, che coinvolgeranno alcuni plessi scolastici cittadini.

Per maggiori informazioni e per vedere il programma completo del festival: www.spoletoeuropart.com.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più