Gli stranieri bloccati in Russia per il Covid devono regolarizzare subito la loro permanenza

Kirill Zykov/Moskva Agency
Secondo il documento pubblicato dal Ministero dell’Interno, gli stranieri devono al più presto rivolgersi agli uffici incaricati delle questioni migratorie per estendere il loro soggiorno temporaneo in Russia

Il Ministero russo dell'Interno raccomanda ai cittadini stranieri di regolarizzare immediatamente il loro status in Russia, presentando domanda ai centri di migrazione del paese.

“Gli stranieri devono al più presto rivolgersi agli uffici incaricati delle questioni migratorie [...] con una domanda motivata per l'estensione del soggiorno temporaneo in Russia”, ha comunicato il Ministero sul proprio sito internet il 25 maggio.

Come ricorda il giornale Kommersant, nell'aprile 2020, a seguito della pandemia di Covid-19, è entrato in vigore un decreto presidenziale che consente agli stranieri di rimanere nel territorio della Federazione Russa e lavorare regolarmente. Agli stranieri che si trovavano nel paese illegalmente è stata data la possibilità di regolarizzare la loro situazione.

LEGGI ANCHE: Covid-19: come si vive nelle città russe a un anno dallo scoppio della pandemia 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie