La Russia allunga la mitica linea ferroviaria Bajkal-Amur

Ministero russo della Difesa/Global Look Press
I lavori di costruzione sono appena iniziati: verrà realizzato un nuovo tratto di 340 chilometri che collegherà le stazioni di Ulak e Fevralsk, nella regione dell’Amur

Il 5 aprile 2021 è iniziata la costruzione, da parte delle truppe ferroviarie delle forze armate russe, del secondo ramo della leggendaria Bajkal-Amur Magistrale (BAM).  La notizia è stata pubblicata sul sito del Ministero russo della Difesa.

Dieci brigate saranno impegnate nella costruzione di questo tratto di 340 chilometri che collegherà le stazioni di Ulak e Fevralsk, nella regione dell’Amur.

Conosciuta come la “seconda Transiberiana”, questa linea ferroviaria collega la Siberia con il territorio più estremo della Russia. Con i suoi 4.300 chilometri, è una delle più lunghe del mondo. Il progetto - il più costoso dell’URSS - è stato avviato negli anni ‘30 con il lavoro di decine di migliaia di prigionieri dei gulag. La sua realizzazione è costata la vita a migliaia di persone rinchiuse nei campi di lavoro forzato.

LEGGI ANCHE: Bajkal-Amur, quel sogno comunista che correva sui binari verso l'Estremo oriente 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie