Le cinque tenute nobiliari più belle di Mosca (FOTO)

Legion Media
Quelli che un tempo erano sontuosi palazzi in campagna, con la crescita della metropoli sono stati man mano assorbiti dalla città, ma nei loro splendidi parchi e giardini potrete ancora vivere un’esperienza di secoli fa

1 / Kuskóvo – Кусково

Una delle tenute più belle di tutta la Russia, Kuskovo, apparteneva alla famiglia Sheremetjev. Il periodo del loro massimo splendore e della costruzione di questo incredibile palazzo fu il XVIII secolo. Sul territorio della tenuta si trovano un palazzo in legno, parchi e giardini all’inglese, diverse dépendance costruite nello stile di edifici stranieri: case olandesi, italiane e svizzere, oltre a una grande serra dove venivano coltivati frutti rari. C’è una leggenda secondo cui il conte Sheremetev decise di sorprendere Caterina la Grande e in pieno inverno le regalò un cesto di pesche della sua serra; un dono esotico senza precedenti per il XVIII secolo!

2 / Ostànkino – Останкино

I ricchissimi Sheremetjev avevano anche un’altra tenuta, Ostankino, molto più vicina al centro della città. Anche qui c’erano serre con alberi e piante rare. Inoltre, la tenuta ha una chiesa ricca di ornamenti unica nel suo genere, risalente al XVII secolo. Questa tenuta è nota soprattutto per il suo teatro dei servi della gleba, per il quale venne costruito un palazzo speciale con palcoscenico e sala. L’amante segreta di Nikolaj Sheremetev, Praskovja Zhemchugova, brillò su questo palco. Alla fine del XVIII secolo, c’erano già i teatri imperiali a San Pietroburgo, ma la compagnia teatrale degli Sheremetev era ancora invitata a esibirsi davanti alla coppia reale.

3 / Tsarìtsyno – Царицыно

Caterina la Grande ideò il grandioso progetto di una “Tsarskoe Seló vicino a Mosca”. Fu stanziato un importo enorme per la costruzione, tuttavia, l’imperatrice perse rapidamente interesse e si fermò a Tsaritsyno (talvolta in italiano traslitterato come Caricyno) solo una volta. Il complesso del palazzo, del XVIII secolo, fu costruito su progetto dei principali architetti dell’epoca, Vasilij Bazhenov e Matvej Kazakov e si rivelò un raro esempio di pseudogotico russo. A proposito, il palazzo è di mattoni rossi e bianchi, che, secondo l’idea degli architetti, avrebbero dovuto richiamare la gamma cromatica del Cremlino e della Piazza Rossa. È stato il primo complesso di palazzi di così grandi dimensioni fuori dalla allora capitale San Pietroburgo, e una delle sue caratteristiche principali fu anche il grande e pittoresco “parco paesaggistico”.

4 / Kuzmìnki – Кузьминки

La tenuta di Kuzminki apparteneva alla nobile famiglia degli Stroganov, e in seguito, come dote, passò ai principi Golitsyn, che si imparentarono con loro. Questa tenuta è stata visitata in tempi diversi da molti zar, da Pietro il Grande ad Alessandro II. Uno dei principali motivi di attrazione di questo luogo è la copia dell’icona di Gerusalemme della Blachernitissa (o Madre di Dio del segno), in onore della quale venne costruita una chiesa in legno poi riedificata in pietra in stile classicista. Sotto i Golitsyn, nel XVIII secolo, la tenuta si espanse, e il palazzo padronale fu ricostruito.

Sfortunatamente, tutte le bellezze non sono sopravvissute fino ad oggi: l’edificio principale è bruciato poco prima della Rivoluzione. Ma ci sono ancora diverse dépendance, una serra e un bellissimo cortile per i cavalli. Inoltre la tenuta dispone di un ampio parco con un sistema di laghetti e pittoreschi ponti.

5 / Arkhàngelskoe – Архангельское

La tenuta di Arkhangelskoe ha cambiato molti proprietari: i già noti Sheremetjev e Golitsyn, così come gli Jusupov. Tutte queste sono tra le più antiche e ricche famiglie nobiliari russe. Questo complesso di palazzi ha subito una forte trasformazione tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo, e oggi ricorda molto le lussuose residenze suburbane degli zar nei dintorni di San Pietroburgo. C’è un parco con un numero enorme di sculture, palazzi, con un suo teatro e persino la chiesa di famiglia degli Jusupov con un colonnato. Il pittoresco paesaggio è coronato da una vista splendida sul fiume Moscova.


L’usadba: come era costruita la tipica tenuta russa, paradiso dei nobili 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie