Mosca maglia nera per il traffico: è la peggiore in Europa

Vladimir Pesnya/Sputnik

Nonostante gli ultimi passi in avanti fatti per migliorare il sistema stradale di Mosca, la città sembra essere ancora molto in ritardo rispetto alle altre capitali europee in termini di traffico. È quanto emerge dall’ultimo report Traffic Index di TomTom (Tom2), una multinazionale olandese che fornisce informazioni e servizi sul traffico in tempo reale.

L'azienda ha studiato la situazione del transito sulle strade in 416 città di 57 paesi, analizzando i dati raccolti da 600 milioni di automobilisti che utilizzano il TomTom nei dispositivi di navigazione, nei sistemi di bordo e negli smartphone di tutto il mondo.

Secondo il report 2019, la regione di Mosca (come entità federale) è la peggiore d'Europa, con un livello di congestione pari al 59%, il che significa che un viaggio in città richiede il 59% di tempo in più rispetto alle normali condizioni di traffico. Come rivela lo studio, nel 2019 gli automobilisti della capitale russa hanno perso 225 ore (9 giorni e 9 ore) seduti al volante!

Mosca è seguita a ruota da Istanbul (55%), Kiev (53%), Bucarest (52%) e San Pietroburgo (49%). 

I cittadini di Mosca possono sentirsi un po’ meglio se si osserva la situazione a livello globale: Bangalore (India) e Manila (Filippine) si contendono il primo posto della classifica: lì gli automobilisti hanno trascorso mediamente il 71% del tempo in più bloccati nel traffico. Seguono Bogotà (Colombia, 68%), Mumbai (India, 65%) e Pune (India, 59%). La regione di Mosca si colloca al sesto posto tra le peggiori al mondo. 

Tra le città meno trafficate del pianeta (con il 10% o meno di congestione) ci sono Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), Almere (Paesi Bassi), Dayton (USA), Siracusa (USA), Akron (USA), Cadice (Spagna) e Greensboro-High Point (USA).

Mikhail Kogan, capo del dipartimento di analisi della Scuola superiore di gestione finanziaria, definisce “affidabili” i risultati di quest’indagine. TomTom, infatti, è partner di Apple e fornisce i dati per l'app cartografica della Mela. 

"Secondo la strategia di trasporto per lo sviluppo della capitale russa, nel 2010 la capacità del sistema di trasporto di Mosca ha superato il 30% e l'effetto delle misure adottate da allora è stato compensato dalla continua motorizzazione e dalla crescita demografica della città", afferma. 

Nell'ultimo anno, Mosca è scesa dal quinto al sesto posto a livello globale, ma la congestione del traffico è aumentata del 3%, sottolinea Kogan, aggiungendo che, allo stesso tempo, lo sviluppo del car sharing, un più ampio accesso al trasporto pubblico e la compressione del mercato automobilistico possono potenzialmente migliorare la situazione entro la fine del 2020.

Il Dipartimento per lo sviluppo dei trasporti e delle infrastrutture stradali del governo della città di Mosca non ha risposto alla richiesta di un commento avanzata da Russia Beyond. 

Nell'ultimo decennio, i moscoviti hanno assistito a una serie di significativi cambiamenti in città, tra cui l'introduzione della nuova linea circolare della metropolitana di Mosca, l'ammodernamento dei trasporti pubblici e la ristrutturazione delle strade e dei parcheggi. La capitale russa ha persino vinto l'Oscar internazionale dei trasporti nel 2017.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie