Dieci luoghi insoliti di Mosca che nemmeno gli abitanti del posto conoscono

Quartieri sconosciuti dove rifugiarsi dal caos della megalopoli e scattare foto incredibili!

1 / Alberi dipinti: le fiabe raccontate nei parchi, stazione della metropolitana Vystavochnaya/Izmaylovskaya

Passeggiando per alcuni parchi di Mosca, come all’Izmailovskij o nel parco Krasnaya Presnya, vi imbatterete nei personaggi delle fiabe... dipinti sugli alberi! Con questa insolita tecnica Evgeniya Khlynina, artista moscovita, cerca di salvare le cortecce degli alberi dai danni causati dai forti venti o dalle gelate. 

2 / La casa degli elefanti a Ostrovskij

Questa casa a forma di elefante è stata progettata da Sergej Kozhuro. Nata come semplice esperimento, dal 2009 è una delle principali attrazioni della zona di Ostrovskij, a sud di Mosca. Nonostante la sua unicità, questo edificio di quattro piani non ha ancora trovato un proprietario. La casa è decorata in stile orientale sulla facciata principale, mentre i lati sono abbelliti con ornamenti indiani.

3 / La cabina telefonica di Cheburashka a VDNKh

Il parco VDNKh è ricco di luoghi eccezionali, che rimandano al periodo sovietico. Vicino alla "Dom Kultury" (Casa della Cultura), che attualmente ospita il Museo dell'Animazione di Mosca, ad esempio, si trova la cabina telefonica di Cheburashka, uno dei personaggi dei cartoni animati più popolari di epoca sovietica! 

4 / I Grattacieli di Stalin (in miniatura) a VDNKh 

Se volete ammirare tutte le Sette Sorelle, i grattacieli costruiti in epoca staliniana, non dovrete più attraversare da un lato all’altro la città di Mosca: vi basterà osservare le repliche in miniatura esposte nel parco VDNKh. 

I modellini permettono di osservare nei minimi dettagli questi edifici leggendari.

5 / Stazione del tram “Krasnostudencheskij proyezd”, Timiryazevskaya

A Mosca esiste un'antichissima stazione del tram... ancora in funzione! Inizialmente fu realizzata in legno nel 1890, ma in seguito l'architetto Evgenij Shervinskij aggiunse alcuni elementi decorativi in ghisa. La stazione è stata per molto tempo abbandonata, ma nel 2018 è stata ricostruita e ora è di nuovo in funzione. 

6 / La casa del viaggiatore Fedor Konyukhov, Paveletskaya

La casa del famoso esploratore russo Fedor Konyukhov si nasconde tra i cortili di Mosca. Una volta giunti sul posto, ci si imbatte in una piccola chiesa, che ospita sulle pareti alcune targhe commemorative dedicate ai più grandi esploratori russi morti durante la spedizione.

All'interno e nei dintorni della casa di Konyukhov si possono trovare molti oggetti stravaganti dedicate alle sue spedizioni, come la barca a remi "Turgoyak", a bordo della quale ha attraversato l'Oceano Pacifico da solo.

7 / Installazione nel parco Chermyanka, Otradnoye

Nel 2014 nel parco Chermyanka, nel quartiere Otradnoye di Mosca, sono apparse curiose installazioni fatte di legno e rami. L’opera è stata realizzata da Nikolaj Polisskij, autore delle più famose installazioni del parco di land-art “Nikola-Lenivets” nella regione di Kaluga. Ufficialmente questa installazione non ha un nome, quindi ci si può prendere la libertà di inventarselo da soli!

8 / Antico castello, Novokosino/Maryino

A Mosca sono sorte moderne aree dedicate al tempo libero e allo svago... dalla forma davvero insolita: ad esempio questo castello, che ospita spesso eventi e manifestazioni. Il luogo è molto frequentato soprattutto nel fine settimana. 

9 / Parco artistico “Symbol”, Ploschad Ilyicha

Questo nuovissimo parco di arte moderna fa parte della zona creativa "Symbol". Qui potete trovare opere pubbliche di molti artisti russi contemporanei, realizzate con materiali riciclati recuperati nell’area della fabbrica "Serp i Molot" (falce e martello) che sorgeva in questo stesso luogo.

10 / Villaggio degli artisti, Sokol

Il Villaggio degli artisti è una città giardino realizzata in legno naturale, dove è possibile trovare “rifugio” dal trambusto della città. La sua storia affonda le radici negli anni '20 ed è nata dall'idea di creare un villaggio sperimentale vicino al centro città, dove gli artisti dell’epoca potevano vivere e lavorare. Ogni casa è stata progettata con un design unico da un gruppo di architetti sovietici e le strade portano i nomi di grandi artisti, come Isaac Levitan, Vasilij Surikov, Mikhail Vrubel, Orest Kiprenskij, Ivan Shishkin e altri. Qui è sorto anche un museo che racconta la storia del villaggio, e di quella volta in cui l'aereo "Maksim Gorkij" si è schiantato in questa zona nel 1935...

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie