Incredibile: in alcune zone della Russia è già arrivata la neve!

Reuters
Mentre Mosca si gode gli ultimi sprazzi d’estate, in alcune regioni del paese è iniziato ufficialmente l’inverno. Imbiancate Norilsk e la Penisola dello Yamal

Mentre il sole continua a splendere sulla capitale russa (l’11 settembre non era mai stato così caldo a Mosca negli ultimi 70 anni, con il termometro che ha segnato +26,3°C), in alcune zone del paese è già caduta la prima neve! È successo a Norilsk, città industriale nel nord della Siberia, dove in questi giorni le temperature hanno già toccato lo zero.

“È arrivata la prima neve. Non c’è da sorprendersi (la città si trova oltre il Circolo polare artico, ndr), ma il freddo è stato accompagnato da un forte vento e da raffiche di neve che solitamente sono rare in questo periodo. Normalmente le tempeste iniziano alla fine di ottobre”, hanno fatto sapere gli esperti del Centro di Monitoraggio Meteorologico e Ambientale del Taymir all’agenzia di stampa Tass. 

E così, mentre le scuole sono rimaste chiuse solamente due giorni dopo l’inizio del nuovo anno scolastico, gli utenti di internet si sono divertiti a condividere sui social network le immagini della loro città imbiancata prematuramente. 

Tuttavia, gli abitanti di Norilsk non sono gli unici ad aver già indossato guanti e doposci: anche la Penisola dello Yamal, nella Russia siberiana nordoccidentale, e la stazione sciistica nei pressi di Sochi, si sono svegliate in questi giorni coperte di bianco.  

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie