Queste coloratissime miniere di sale degli Urali sembrano un trip di acidi

Mikhail Mishainik/Uralmines.ru
Si trovano 200 metri sotto la città di Ekaterinburg e sono una via di mezzo tra un quadro di Van Gogh e l’acid design di qualche discoteca alla moda. Ma ha fatto tutto la natura

Dei commentatori su internet hanno paragonato queste miniere di sale di Ekaterinburg a una discoteca dal design fantastico, invitando i rave party della città a trasferirsi, letteralmente, underground.

Queste surreali miniere, 200 metri sotto la grande città degli Urali (1.790 chilometri a est di Mosca), sembrano essere state progettate da Vincent Van Gogh, o potrebbero essere scambiate per graffiti di un’antica civiltà.

Tuttavia, il fenomenale effetto caleidoscopico è completamente naturale. Un mare di acqua salata, da tempo evaporato, ha formato i colori durante il Permiano (280 milioni di anni fa), lasciando dietro di sé strati di ricchi e vivaci depositi di minerali.

I colori sono principalmente il risultato di carnallite essiccata e potassio magnesio, usati oggi come fertilizzanti. L’effetto assume una vasta gamma di tonalità e forme, tra cui cerchi e onde concentriche rosse, bianche, azzurre e dorate.

Il fotografo Mikhail Mishainik si è imbattuto in queste incredibili miniere nel 2014, e ha passato giorni e notti ad esplorarle, nonostante l’alto rischio di perdite di gas e frane.

Secondo Mikhail, il labirinto di tunnel si estende per chilometri. Dice che l’aria è molto secca là sotto, a causa degli alti livelli di sale nella miniera.

Ma perché il potenziale artistico di queste miniere è passato inosservato per così tanto tempo? Potrebbe essere per via dell’illuminazione: le miniere sono nere come pece, e la bellezza incredibile delle pareti si rivela solo con una luce molto forte.

Alcuni dei tunnel sono ancora in uso, anche se molti sono ora inattivi e vi si può entrare solo con un permesso governativo. Purtroppo, questo significa che potremmo dover aspettare un bel po’ per la prima nottata di musica techno qui.

I russi sono ben noti per le loro imprese di esplorazione estreme: basta chiedere a qualche roofer, che si avventura su tetti o scala grattacieli, o digger, che si cala nei tunnel sotterranei alla ricerca di adrenalina. Ma questa miniera di sale potrebbe essere per molti di loro l’avventura più visivamente spettacolare nella loro carriera.

Solikamsk, la capitale del sale russo è una meta da scoprire 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie