Le domande più frequenti su San Pietroburgo e le risposte che non troverete sulle guide

Legion Media
Potete affidarvi alle recensioni degli hotel su booking.com, o seguire le indicazioni di Tripadvisor. Ma alcune informazioni spesso restano sconosciute ai turisti. Abbiamo risposto alle curiosità più diffuse sulla Venezia del Nord

Qual è il modo migliore per visitare la città?

Di sicuro la risposta è “a piedi!”. L’intero centro storico è patrimonio dell’Unesco, e incrocerete meraviglie architettoniche a ogni angolo. Se avete poco tempo a disposizione, concedetevi una passeggiata di quattro ore partendo dalla Prospettiva Nevskij, passando per la Piazza del Palazzo, l’Isola Vasilevskij, la fortezza di Pietro e Paolo, per finire ai Campi di Marte.

In alternativa potete ammirare la città dall’autobus o facendo un giro in barca (esattamente come sognava Pietro il Grande, lo zar che fondò la Venezia del Nord).

Qual è il mese migliore per visitare San Pietroburgo?

La stagione turistica purtroppo è abbastanza breve: dura da inizio maggio fino alla fine di settembre. Il periodo migliore è dalla fine di maggio e per tutto il mese di giugno, in concomitanza con le notti bianche, quando il sole tramonta solo per un paio di ore al giorno. Se decidete di organizzare il vostro viaggio in questo periodo, preparatevi però ad affrontare code e frotte di turisti.

Se optate per un viaggio in estate, tenete presente che il clima in questo periodo non sempre è caldo. Il tempo a San Pietroburgo è molto variabile, non stupitevi quindi se il primo luglio troverete 13 gradi, pioggia e vento. La temperatura media in estate è di 20 gradi.

Per evitare le code al Museo dell’Ermitage e alla Stanza dell’Ambra, il periodo ideale è tra la fine di marzo e il mese di aprile, oppure a ottobre.

Così come dicono di solito i pietroburghesi, “non esiste un cattivo tempo, esistono solo abiti sbagliati”. Quindi ricordatevi di infilare in valigia una giacca pesante e un ombrello!

È facile usare la metropolitana?

In tutte le fermate della metro sia gli annunci, sia le mappe sono tradotti in inglese. Un tour sotterraneo nella metropolitana potrebbe essere il programma ideale in una giornata di pioggia.

Le stazioni più belle si trovano sulla linea rossa, da Ploshchad Vosstaniya ad Avtovo. Evitate ovviamente le ore di punta (dalle 7 alle 10 e dalle 17 alle 19). 
Per una sola corsa, potete acquistare un gettone (zheton, in russo) da 45 rubli, circa 0,50 euro. Se invece prevedete di utilizzare la sotterranea per una settimana, acquistate una carta Podorozhnik al prezzo di 60 rubli, e ricaricatela al bisogno: una ricarica da 350 rubli sarà sufficiente per viaggiare un paio di giorni.

E gli altri mezzi pubblici?

Dovendo fare i conti con il traffico di superficie, autobus, filobus e tram non possono competere con l’efficienza e la velocità della metropolitana. Seguono però tragitti che toccano i principali luoghi d’interesse turistico: l’ideale nel caso in cui siate stanchi di camminare. Evitate però le ore di punta.
L’autobus numero 7 collega la stazione Moskovsky all’Isola di Vasilevskij; l’autobus numero 27 vi porterà dal Monastero Aleksandr Nevksij fino al Teatro Mariinskij; il tram numero 3 vi condurrà da Pietrogradskaya alla Piazza Sennaya.
Potete controllare i percorsi e pianificare il viaggio sulla app di Yandex. Potete utilizzare la carta Podorozhnik, valida anche per la metro, o semplicemente pagare in contanti all’autista.

Come posso ordinare un taxi? Posso fermare un’auto?

Fermare un’auto per strada, semplicemente alzando una mano, è una pratica che a San Pietroburgo si è persa nel tempo. Potete però affidarvi a queste app:

È sicuro andare in bicicletta per le strade di San Pietroburgo?

Durante la bella stagione, la bicicletta è il mezzo di trasporto ideale per girare a San Pietroburgo. Le strade pianeggianti e gli ampi lungofiumi permettono infatti di pedalare tranquillamente. Di recente sono state create diverse piste ciclabili, anche se non tutte sono collegate tra loro e spesso ci si ritrova a fare slalom tra le auto parcheggiate.

La città mette a disposizione un sistema pubblico di noleggio biciclette; se desiderate esplorare la città in bicicletta, affidatevi a questi tour organizzati.

È una città sicura?

Negli anni Novanta San Pietroburgo era considerata la capitale russa del crimine. Oggi, invece, il livello di criminalità è inferiore alla media nazionale. Secondo le ultime statistiche, nel 2017 si sono registrati 50.000 crimini, 198 dei quali sono stati omicidi o tentati di omicidi. Nel 1994, la quantità di tentati omicidi era 4,5 volte più alta. Oggi i reati più comuni sono tentativi di furto e spaccio di droga.
Nelle zone turistiche i borseggiatori non mancano, quindi vi consigliamo di fare attenzione.

I locali parlano inglese?

Purtroppo non tutti. Potete rivolgervi in inglese ai ragazzi di 20-30 anni: avrete più possibilità di comunicare. Se avete bisogno di aiuto, potete rivolgervi agli uffici di informazione turistica. Anche Google Translate potrebbe rivelarsi una valida opzione in caso di necessità.

Si trova il wi-fi gratuito?

Dalla metropolitana ai ristoranti, a San Pietroburgo troverete con grande facilità il wi-fi gratuito. Nella maggior parte dei casi, però, dovrete registrarvi utilizzando una sim russa. Se volete sapere come comprare una sim russa se siete stranieri, leggete questa nostra guida.

Quanti giorni sono necessari per visitare San Pietroburgo?

“È la capitale culturale della Russia, quindi per visitarla saranno necessari anni”, potrebbero rispondervi i locali. Ma siamo realistici, tre giorni potrebbero essere sufficienti; se invece volete visitare tutte le cose principali della città, senza correre, una settimana sarebbe l’ideale.
Se avete a disposizione solo un giorno, seguite i consigli che in passato vi abbiamo dato nella nostra guida su cosa fare e cosa vedere a San Pietroburgo in 24 o 48 ore.

L’acqua del rubinetto è potabile?

Non del tutto. Anche gli abitanti del posto sono soliti utilizzare filtri speciali, poi l’acqua viene fatta bollire. Per sicurezza, comprate acqua in bottiglia: praticamente ovunque troverete confezioni da 5 litri.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie