Sette cupole russe che vi faranno sentire in paradiso

Sono all’interno di chiese, monasteri, mausolei e tenute nobiliari, e non riuscirete ad abbassare il naso da queste volte

Mausoleo della Tenuta di Nikolskoe-Cherenchitsij, regione di Tver

La cupola poggia su una trabeazione (struttura di base per colonne e tetti) che presenta un ornamento a rilievo con grappoli d’uva beccati dagli uccelli, proprio come i mosaici del Mausoleo di Santa Costanza, sulla via Nomentana, a Roma.

Monastero dei Santi Boris e Gleb a Torzhok, regione di Tver

Il monastero del XVIII secolo fu ricostruito nel XIX secolo e questa splendida volta fu nascosta al pubblico per lungo tempo, ostruita dal coro di legno. Nei pressi del monastero c’è un’altra meraviglia dell’architettura russa, la Chiesa in legno dell’icona di Tikhvin della Vergine. 

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Pereslegino, regione di Tver

Nella parte superiore ci sono 12 finestre, ciascuna di poco più di un metro di diametro. Il soffitto è decorato con cassettoni, come quello del Pantheon di Roma.

Questo elemento decorativo è una caratteristica di altri progetti del pioniere dell’architettura ecclesiastica Nikolaj Lvov, che si pensa abbia progettato anche questa cattedrale.

Tenuta di Bratsevo, Mosca

Il soffitto della casa principale di questa tenuta, un tempo appartenente alla famiglia Stroganov, è adornato da un incredibile affresco, mentre la cupola della bella sala della rotonda è dipinta come un cielo, con tanto di nuvole. La volta inferiore è decorata a cassettoni (un’altra opera di Nikolaj Lvov).

La volta superiore riflette la luce delle finestre cilindriche (purtroppo qui non si vedono). Le aperture sono dietro l’uomo (il fotografo) che guarda oltre la ringhiera.

Tenuta Znamenskoe-Raek, regione di Tver

I 12 segni dello zodiaco sono dipinti in forme ovali come antiche divinità greche attorno al centro della cupola. Ormai, probabilmente, potrete dire a chi appartiene questo particolare stile di decorazione a cassettoni. Sì! È un lavoro dell’architetto Nikolaj Lvov.

Ingoiata dal fiume: la chiesa russa che sparisce nelle acque a Krokhino 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie