Otto indizi per riconoscere subito un turista russo

Artem Kreminsky/Sputnik
Ogni anno, orde di russi si riversano in luoghi soleggiati a caccia di abbronzatura e selfie. Si vestono e si comportano in modo peculiare e non a tutti piace la loro rudezza, anche se lasciano belle mance. Ecco come individuarli subito

  1. Gli uomini sono solitamente coperti di gioielli vistosi

Se vedete un uomo in costume da bagno, a bordo piscina, ma che si è come dimenticato di togliersi di dosso catene, bracciali, anelli e orologio d’oro, molto probabilmente è russo. Perché lo fa? Bene, una delle scuole di pensiero dice che andare in posti come l’Italia e la Francia faccia status symbol per le persone che sono cresciute in Unione Sovietica. Perché non sfruttare la cosa al meglio, e mostrare fino in fondo quanto si è benestanti?

Tuttavia, è possibile che queste persone siano coperte d’oro tutto l’anno, solo che in Russia sono di solito imbacuccate di abiti pesanti, e quindi il risultato non è così vistoso. In ogni caso, alcuni russi in vacanza potrebbero dare del filo da torcere a Puff Daddy quanto a tamarraggine e ostentazione di ricchezza.

  1. Sono leggermente meno appariscenti quando si tratta di calzature

Lo stereotipo degli uomini russi che indossano sandali e calze è forse un po’ sbiadito negli ultimi tempi, ma la spiaggia è un luogo in cui questa tradizione rimane viva e vegeta. La cultura delle infradito deve ancora arrivare in Russia, e con buone ragioni razionali: perché dover sopportare il dolore di camminare sulle pietre arse dal sole? Perché spendere tempo a pulire la sabbia dai piedi, quando puoi semplicemente indossare le calze? È un bell’esempio di logica che trionfa sull’estetica.

  1. Le donne si mettono sempre in tiro

Lo storico della moda Aleksandr Vasiliev una volta ha detto che le russe “si vestono come se fossero pronte a sposarsi da un momento all’altro”. Tendono a uscire comunque, quasi sempre, con tacchi a spillo e abitini eleganti, anche solo per far due passi a curiosare nei negozi.

Sembra che andare all’estero rafforzi questa tendenza, tanto che il 43% delle donne russe sostiene che, viaggiando, la cosa più importante sia “vestire alla moda”, il che le rende le più fashion addicted del mondo.

Ciò ha anche portato alla strana necessità di ferri da stiro nelle camere d’hotel, che sono, secondo gli albergatori, la cosa più richiesta dai russi al momento dell’acquisto di una stanza.

  1. Si fanno quantità ridicole di selfie

Hai mai visto una donna vestita in modo impeccabile che posa per quelle che sembrano centinaia di foto davanti a una fontana? Certo che l’hai vista. A tutti è capitato. Se lo fa molto più a lungo del normale, molto probabilmente è russa.

La cultura del selfie ha avuto un impatto enorme in Russia, che in pochissimo è diventata il secondo Paese più attivo su Instagram (dopo gli Stati Uniti). E cosa c’è di meglio da postare se non le foto dei tuoi viaggi all’estero, circondata da palme e spiagge, vestita come se stessi per andare all’altare?

  1. Sono allo stesso tempo generosi e avidi

I russi non solo si vestono sfarzosamente, ma nel corso della vacanza sono soliti tradurre questo atteggiamento sardanapalesco in tutto: spendono un sacco di soldi all’estero e tendono a lasciare mance molto generose.

Tuttavia, i turisti russi, anche molto abbienti, possono letteralmente saccheggiare gli alberghi, e non parliamo delle saponettine del bagno. Come dice la celebre battuta “Tutto quello che puoi fregare in un hotel è un souvenir”.

I turisti russi sono ben noti anche per non avere limiti ai buffet all-inclusive, seguendo la regola che “un tavolo imbandito è la prova di quello che sei stato in grado di raggiungere nella vita.” Alcuni sono stati anche visti portare via intere borse di cibo al buffet della colazione.

E se siete di quelli che pensano che i tedeschi siano fastidiosi perché si alzano sempre presto e occupano i lettini migliori sulla spiaggia, bene, un hotel afferma che i suoi ospiti russi hanno trovato la soluzione: portandosi direttamente la sera le sdraio nelle loro camere da letto, per non farle occupare.

  1. Fanno delle cose strane e pericolose

Perché le persone che si fotografano mentre sporgono pericolosamente attaccate alla torre Burj Khalifa di Dubai sono sempre russe? Da dove viene questa mania per parkour e rooftopping in vacanza? Forse andare all’estero dà così alla testa che fa sentire loro la necessità di mettere a rischio la propria vita? Prendere il sole è troppo rilassante? Ahimè, tutte queste domande rimangono senza risposta.

  1. Sono abituati a fare poche cerimonie

Quello che all’estero è vissuto come maleducazione o rudezza, è normale amministrazione per i russi. Non dire “mi dispiace” o “mi scusi” dopo che ti hanno un po’ spinto in strada o pestato un piede; parlare molto direttamente e senza troppe cerimonie… Non prendetela troppo sul personale. Come dice un proprietario di un albergo francese, “i russi devono essere gestiti con fermezza, ma diplomaticamente”.

Questa ruvidità percepita dagli stranieri ha chiaramente fatto spesso arricciare il naso, tanto che il ministero degli Esteri russo nel 2017 ha dovuto pubblicare per i suoi cittadini una guida turistica galateo, comprensiva di consigli sulla correttezza politica. Ma per molti russi, non vale la pena darsi troppo da fare per piacere ai cerimoniosi occidentali, tutti sorrisi e “grazie” e “prego”. Dev’esser per questo che godono di crescente popolarità i resort per russi, come il “Cremlino” di Adalia, in Turchia.

Il “Cremlino” di Adalia, in Turchia
  1. Amano applaudire quando atterra laereo

No, non lo fanno per ironia: è solo un genuino apprezzamento per il lavoro del pilota. I russi sono abbastanza superstiziosi, quindi, anche se il pilota non li può sentire nella sua cabina di guida chiusa, a loro piace ringraziare chi li ha riportati sulla madre terra. Questo è abbastanza carino, in realtà. Ci sono diverse teorie dietro l’applauso in aereo, e su come sia nato. I primi colpevoli sarebbero gli italiani. 

 

Ed ecco sei strani comportamenti dei russi che confondono sempre gli stranieri.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie