Le migliori piste di pattinaggio sul ghiaccio di San Pietroburgo

Ramil Sitdikov/RIA Novosti
La stagione invernale è ormai entrata nel vivo. Quale modo migliore per godersela se non indossando guanti, sciarpa e... un paio di pattini?

Il pattinaggio fu introdotto in Russia da Pietro il Grande, che lo vide per la prima volta in Europa. E allora indossate un maglione pesate, non dimenticate i guanti, e preparatevi a vivere un’avventura che vi farà amare il freddo dell’inverno di San Pietroburgo!

Nuova Olanda

Si dice che Pietro I scoprì il pattinaggio durante un suo viaggio in Olanda. Una volta tornato in patria, iniziò ad attaccare delle lame ai pattini, nel tentativo di riprovare l’emozione di quello sport. Costruita nel XVII secolo per questioni di navigazione, l’isola artificiale Nuova Olanda, situata nel centro di San Pietroburgo, restò chiusa al pubblico fino al 2016, quando vennero inaugurati all’interno di questo territorio un parco e uno spazio culturale.

Ovviamente oggi ci sono tante buone ragioni per visitare questo quartiere di San Pietroburgo. Tra i motivi principali, ricordiamo la pista di pattinaggio, un’area di 2.000 metri quadri coperta di ghiaccio, aperta al pubblico dal 18 novembre al 18 marzo. Qui è possibile pattinare seguendo intervalli precisi, fissati per permettere agli uomini della manutenzione di pulire e sistemare il ghiaccio che ricopre la pista.

Per conoscere orari e prezzi, cliccare qui

Isola Yelagin

È un vero piacere pattinare nel pittoresco Parco Centrale della cultura e del tempo libero “Kirov”, sull’Isola Yelagin. La pista all’aria aperta apre quando la temperatura arriva a toccare lo zero. Per verificare gli orari e l’apertura della pista, cliccate qui

La pagina web è solo in russo e se trovate la scritta "Каток на Большой площади ЗАКРЫТ!!!", significa che la pista da pattinaggio è chiusa.

Il luogo non è centralissimo ma qui potrete trovare le indicazioni per arrivare.

Parco Laplandia

Questo è un luogo meraviglioso per trascorrere un pomeriggio all’aria aperta: qui c’è anche una fattoria con dei cervi che si lasciano avvicinare.

La pista per pattinare è dotata di un sistema che conserva il ghiaccio anche quando il termometro segna +15°C (un fenomeno tuttavia poco probabile durante l’inverno di San Pietroburgo).

Il parco si trova sull’isola Krestovskij. Per maggiori informazioni, cliccare qui

Parco Udelnij

La squadra olimpica di pattinaggio di velocità si allena su questa pista di ghiaccio di 4.000 metri quadri. Quando non si svolgono gli allenamenti, la pista è aperta al pubblico.

Durante il fine settimana questo luogo accoglie tantissimi visitatori e, a causa di un numero così elevato di pattinatori, non sempre il ghiaccio della pista si trova in buone condizioni. Se non volete rischiare spingendovi così lontano, potete scegliere tra le altre opzioni più centrali.

Parco Okhta

Questo complesso, fuori dalla città, è stato realizzato nel mezzo di un bosco. Oltre alla pista di pattinaggio, qui si trovano una spa, un hotel, un’area attrezzata per i bambini, un’area per lo sci e le biciclette, utilizzabili durante la bella stagione.

La pista di ghiaccio si estende su un’area di oltre un chilometro e mezzo all’interno del bosco, tra gli alberi coperti di neve.

Per maggiori informazioni, cliccate qui

Se invece non siete grandi amanti del freddo, a San Pietroburgo si trovano anche alcune piste coperte, come nei giardini Tavricheskij o nel complesso sportivo Yubilejnyj, non lontano dalla Fortezza di Pietro e Paolo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie