Le meraviglie del nuovo parco vicino al Cremlino di Mosca

Dipartimento urbanisitica della città di Mosca
È costato ufficialmente 190 milioni di euro (ma c’è chi dice il doppio). Sarà una nuova meta obbligata per i turisti in Russia: con aree climatiche, ghiacciaio artificiale e un ponte spettacolare

Un ponte senza supporti

Lo studio architettonico americano Diller Scofidio + Renfro (che ha progettato anche il Blur Building di Yverdon-les-Bains, in Svizzera, e l’High Line Park di New York, un giardino pensile realizzato su una ferrovia sopraelevata in disuso) ha disegnato un ponte unico per il Parco di Zaryade che sovrasta la strada e si affaccia sul fiume Moscova senza neanche un supporto (per questo è stato definito il “ponte svolazzante”). La sezione a sbalzo di 70 metri offre ai visitatori forse le migliori viste del Cremlino, del Ponte di Сrimea e della Cattedrale di Cristo Salvatore. Nonostante il suo aspetto fragile, il ponte è progettato per carichi pesanti. Tra le 3.000 e le 4.000 persone possono godersi il panorama dalla sua piattaforma in contemporanea.

La tundra vicino alle mura del Cremlino

I progettisti non erano soddisfatti di un’unica zona climatica, e così hanno deciso  di ricrearne quattro diverse all’interno dei confini del parco! In diversi luoghi si possono trovare foreste miste, paesaggio nordico, steppa e zone acquitrinose. Tutto è in miniatura, ovviamente, ma è stato eseguito il più realisticamente possibile, e presenta microclimi caratteristici di ogni zona. Il paesaggio settentrionale ha il ginepro e la cladonia rangiferina, i licheni preferiti dalle renne, la steppa è piena di erbe aromatiche e nel bosco crescono le betulle. Il sistema imita anche il vento e la luce naturale. Quindi, se andate al “Nord” è meglio indossare qualcosa di caldo, le temperature sono veramente sotto zero.

Un ghiacciaio che non si scioglie

Il parco ha una vera e propria grotta sotterranea artica. Alla fine di agosto, circa 70 tonnellate di acqua sono state portate per formare 60 metri cubi di ghiaccio, utilizzando il principio della torta a strati. L’acqua viene spruzzata in diversi strati e quando il primo strato si solidifica si passa al successivo. Un sistema di raffreddamento è installato sotto il “ghiacciaio” per impedirne la fusione. La temperatura sarà mantenuta durante il giorno a -2 Cº, e la notte scenderà a meno 5. Si dice che nella grotta si terranno seminari e conferenze, ma non è ancora noto se dovrete ascoltare un intero discorso raggelati o se è previsto qualche “stratagemma” climatico.

Una sala da concerti incastonatain una collina

Anche una nuova Filarmonica con tanto di organo e due sale da concerto sono sotto terra, più precisamente sotto una delle colline del parco. In superficie è visibile solo l’ingresso e un tetto arrotondato in vetro e metallo.

L’acustica è stata progettata da Yasuhisa Toyota, i cui lavori precedenti includono il Centro Richard B. Fisher di New York e la Sala Concerti del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Oltre alla musica sinfonica, si terranno qui concerti jazz e di musica pop.

Un anfiteatro utilizzabile tutto lanno

Confina su un lato con la Sala Filarmonica, con cui l’unico muro dell’anfiteatro è in comune. Si trova sotto il tetto in vetro della Filarmonica. La struttura consente di mantenere il calore sotto il tetto anche in inverno. L’anfiteatro può ospitare 2.500 persone.

Una via medievale

Durante la costruzione del parco di Zaryade , i costruttori hanno trovato le basi di edifici che si trovavano nell’antica via Velikaja di Mosca. In questo luogo nel 1964 fu costruito il gigantesco Hotel Rossija, al tempo il più grande hotel del mondo (oggi sarebbe stato al 19 ° posto), chiuso nel 2006 e poi demolito.

Ora, grazie ai ritrovamenti, il Parco di Zaryade ha un passaggio sotterraneo con padiglioni archeologici e numerosi manufatti: un cumulo di 43.000 monete d’argento, un manoscritto su corteccia di betulla e 3.000 oggetti di uso quotidiano e armi medievali.

Una città sotto terra

Al livello del terreno, il parco ha principalmente strutture in vetro e installazioni paesaggistiche, mentre la maggior parte delle sue strutture in muratura sono sotterranee. Includono un media center interattivo che copre un’area di 7.800 metri quadrati, un cinema 4D con uno schermo concavo e sedili sospesi (qui si potrà assistere alla battaglia di Borodino e all’incendio di Mosca del 1812), una zona fast food, ristoranti, un hotel e un parcheggio.

Continua a leggere:

Cinque fantastiche gite fuori porta nei dintorni di Mosca

Cinque film da vedere per sentirsi un vero moscovita

Le app da scaricare per il vostro prossimo viaggio a Mosca

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale