Scorci di vita: la quotidianità dell’URSS nelle foto di Sergej Osmachkin

Una retrospettiva allestita a Mosca rende omaggio ai lavori del grande fotografo, che con i suoi scatti ha saputo catturare attimi di spensieratezza nel tardo periodo sovietico

Ragazzi spericolati, bambini spensierati, anziani premurosi. Sono i soggetti immortalati dal fotografo sovietico Sergej Osmachkin, che con il suo obiettivo ha catturato la vita reale e quotidiana fra i cortili e le strade della sua città, Samara​. 

Nato nel 1961 nella piccola città di Asha, nella regione di Cheljabinsk, si è trasferito in giovane età a Kuibyshev (oggi Samara), insieme alla famiglia. 

Si è avvicinato alla fotografia da ragazzo: a 16 anni realizzava scatti creativi per il club di fotografia locale; a 23 anni era già conosciuto in tutta l’URSS per il suo stile d’autore innovativo e i suoi audaci esperimenti con le ombre, le angolature e i fotomontaggi.

Dalla metà degli anni '80 i suoi lavori sono stati esposti in USA, Spagna, Gran Bretagna, Francia e nella Repubblica Democratica Tedesca. Oggi le sue immagini sono conservate in rinomati musei e biblioteche di Francia, Stati Uniti, Messico e, naturalmente, Russia. 

Ora una sua retrospettiva allestita a Mosca rende omaggio alle sue opere.

Due tiri col pallone, 1986
In cortile, 1996
Balli scatenati
Nuvole, 1986
Davanti a una chiesa, 2005
Senza titolo
Ritratto con anatra
Scultura, 1996
Piazza di Samara, 1996
Luce della sera, 2005
Sculture del parco, 2006
Sera, 2009
Giochi d’acqua, 2010
Senza titolo

La mostra “Sergej Osmachkin. L’espressione della vita quotidiana” (titolo originale, “Сергей Осьмачкин. Проявление обыденности”) sarà aperta dal 19 agosto al 19 settembre 2021 nel Centro Espositivo ROSPHOTO di Mosca

LEGGI ANCHE: Il radioso passato: la vita quotidiana dell’URSS come non l’avete mai vista (FOTO) 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie