Quell’epica partita di scacchi viventi giocata negli anni ‘20 a Leningrado

Aleksandr Bulla
Durò più di cinque ore e a metà partita i giocatori e i cavalli (veri) iniziarono a dare segni di stanchezza… Ma servì per promuovere il gioco nel paese sovietico e all’estero

Gli scacchi in Russia sono sempre stati un gioco molto popolare; risale ai tempi di Caterina la Grande (qui vi abbiamo spiegato perché), e in Unione Sovietica ogni bambino della scuola conosceva le regole. 

Una delle versioni più insolite del gioco si tenne il 20 luglio 1924 sulla Piazza del Palazzo (allora Piazza Uritskij) a San Pietroburgo (all’epoca Leningrado). In quel giorno fu ufficialmente fondata la Federazione Mondiale degli Scacchi FIDE (dal 1966, in quello stesso giorno si celebra anche la Giornata Internazionale degli Scacchi).

Sulla scacchiera gigante si posizionarono i famosi giocatori Ilja Rabinovich (rappresentante dei neri) e Pjotr Romanovskij (pezzi bianchi); ogni pedina era rappresentata da persone reali: i soldati dell'Armata Rossa erano i pezzi bianchi e la Flotta Rossa i pezzi neri.

Gli artiglieri svolsero il ruolo delle Torri, i comandanti con le sciabole furono i Re e due signore le Regine (una di loro era la moglie di Rabinovich). Sulla scacchiera furono posizionati addirittura dei cavalli veri. I comandi dei due maestri di scacchi venivano trasmessi via telefono agli assistenti che, a loro volta, li annunciavano alle pedine viventi tramite un megafono.

L'epica performance attirò circa 8.000 spettatori, che seguirono la partita dai bordi della piazza.

La partita durò 5 ore e si concluse con un pareggio alla 67° mossa dei bianchi (in realtà, i partecipanti e i cavalli stavano da tempo dando segnali di stanchezza). L’evento servì soprattutto per promuovere il gioco degli scacchi fra i cittadini sovietici e all'estero. 

A distanza di 90 anni, a San Pietroburgo si è deciso di ripetere la leggendaria partita: il 20 luglio 2014, sulla Piazza del Palazzo si sono sfidati i maestri Nikita Vitiugov e Valerij Popov, affiancati da alcuni volontari posizionati sull’enorme scacchiera. Anche questa partita si è conclusa con un pareggio.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie