Presentati a Mosca sei documenti inediti scritti da Napoleone

Saranno esposti al Museo della Guerra Patriottica del 1812 fino al 15 ottobre

In occasione del 250esimo anniversario della nascita di Napoleone Bonaparte (15 agosto 1769-5 maggio 1821), il 15 agosto scorso il Museo della Guerra Patriottica del 1812 di Mosca ha presentato per la prima volta sei documenti inediti scritti dall’imperatore francese. La notizia è stata riportata dalla stampa locale.

In mostra, un frammento del romanzo “Clisson et Eugénie”, un ordine rivolto al capo della guarnigione di Parigi firmato come “Buonaparte”, in stile italiano, e una lettera di ammirazione diretta al generale Jean Baptiste Fidèle Bréa, molto apprezzata dagli specialisti e che inizia con: “Imperatore di Francia, re d’Italia, protettore della Confederazione del Reno…”.

Il museo vanta ora 33 documenti scritti da Napoleone. Buona parte di questi documenti si trovano in Russia per il fatto che, dopo la sanguinaria battaglia di Borodino contro le truppe imperiali russe, Napoelone continuò a scrivere numerosi lettere e decreti da Mosca.

La maggior parte di questi scritti fu acquistato all’epoca da ricchi commercianti russi, come Shchukin y Bakhrushin, e successivamente consegnati al museo. La raccolta conta altri documenti appartenuti alla collezione personale del principe Aleksandr Kuragin e del conte Grigorij Orlov, nipote dell’imperatrice Caterina II.

I documenti saranno esposti fino al 15 ottobre.

Leggi anche: Cinque fattori che portarono alla sconfitta di Napoleone in Russia 

 

 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie