Dove ammirare carri armati e mezzi militari russi a Mosca e a San Pietroburgo

Legion Media
Se non avete occasione di essere sulla Piazza Rossa (o nelle vie di qualche altra grossa città) per la Parata della Vittoria del 9 maggio, consolatevi con i tanti musei a vostra disposizione per farvi una cultura sull’arsenale russo dall’antichità a oggi

Mosca

Museo militare del Parco della Vittoria

Il territorio del Parco della Vittoria (Park Pobedy) è un enorme complesso memoriale con oltre 300 tipi di veicoli da combattimento e di artiglieria pesante dell’Urss e dei suoi alleati, così come della Germania e dei suoi alleati. Qui potrete vedere il più grande carro armato della Seconda guerra mondiale, il T-34 sovietico, e poi aerei, cannoni, obici, batterie antiaeree, resti di un velivolo nazista abbattuto… Tutti ciò è disseminato sulla Collina Poklonnaja, a una certa distanza un pezzo dall’altro, per cui per vedere tutto quello che è esposto serve una lunga passeggiata di circa 8 chilometri. Meglio, quindi, affittare una bicicletta o un monopattino.

Inoltre, sul territorio del Parco sorge il Museo centrale della Grande Guerra Patriottica (la denominazione russa della Seconda guerra mondiale) con sei grandi diorami (dalla Battaglia di Stalingrado alla Battaglia di Berlino) e sale uniche piene di interessanti reperti. Una di queste sale, quella del Ricordo e dell’Afflizione, è in marmo rosso e nero, con luci smorzate e vi risuona costantemente il Requiem di Mozart.

Come arrivare: Dalla stazione della metro Park Pobedy seguite le indicazioni. All’ingresso del Parco ci sono le casse e la mappa con tutte le indicazioni.
Sito web

Museo del Carro armato di Kubinka

Questo è il più grande museo di carri armati al mondo. Sia per estensione, 12 ettari, che per collezione, con oltre 350 mezzi di 14 Paesi del mondo, compresi Gran Bretagna, Usa e Giappone. Iniziarono a riunirli a Seconda guerra mondiale ancora in corso, nel 1944, inizialmente come trofei bellici. Adesso i mezzi sono conservati in degli enormi padiglioni-hangar. Qui si può concretamente vedere ogni fase dello sviluppo della costruzione dei carri armati russi, dai primi leggeri MC-1 (poi T-18) degli anni Venti agli attuali T-80.

Come arrivare: Kubinka si trova 87 chilometri a ovest di Mosca. In auto considerate circa un’ora e mezzo di viaggio. In treno, potete partire dalla Stazione Bielorussia scendendo a Kubinka. Dalla stazione della cittadina (20 mila abitanti) potete prendere la marshrutka numero 59 fino alla fermata “Tankovyj muzej” (“Museo del carro armato”) oppure salire su un taxi. Nei giorni festivi c’è anche una navetta gratuita che parte una volta all’ora.
Sito web

Museo dell’Aviazione di Monino

Un altro museo militare della Regione di Mosca sorge nella sede della Divisione aerea del villaggio di Monino. Qui potrete trovare velivoli sia civili che militari ed è stato raccolto assolutamente tutto quello che ha volato nella storia dell’aviazione russa dal 1909 ad oggi: dai più giganteschi ai più piccoli aerei. Abbastanza di recente alla collezione si è aggiunto un Bor-5, la navicella sperimentale da cui è stato sviluppato il Buran, il primo spazioplano sovietico, con ancora le bruciature dovute all’ingresso negli strati più densi dell’atmosfera. I mezzi sono esposti all’aria aperta e in due hangar e sei sale.

Come arrivare: Il villaggio di Monino (21 mila abitanti) sorge 85 chilometri a est di Mosca. Potete prendere un treno dalla stazione Jaroslav di Mosca fino a Monino. Oppure il bus numero 363 dalla stazione degli autobus vicino alla fermata della metro Shchelkovskaja, fino al capolinea. Impiega circa un’ora e venti (se non c’è traffico).
Sito web

Museo della Marina Militare

Sorge all’interno del sottomarino a propulsione diesel di 90 metri che è stato “parcheggiato” sul Canale di Mosca all’altezza del territorio del parco moscovita “Severnoe Tushino”. L’attrazione principale qui è appunto in sé il sottomarino B-396: di cui si possono visitare le cabine, la sala di navigazione, per capire com’è la vita dei marinai (per esempio visitando gli angusti locali doccia) e entrare nella sezione siluri, dove è presente una parte del munizionamento, composto da siluri e mine. Inoltre, nel museo c’è uno stand dove è possibile provare il pilotaggio virtuale con visore 3D di un ekranoplano.

Come arrivare: La stazione della metropolitana più vicina è Skhodnenskaya. Da lì all’ingresso del Parco Severnoe Tushino e al Museo c’è una passeggiata di circa un chilometro (15 minuti a piedi).
Sito web

Museo centrale delle Forze Armate della Federazione russa

Il museo è in via Sovetskoj Armii (“dell’Armata sovietica”) e ha 24 sale con oltre 15 mila oggetti esposti: quasi tutte armi, a parte una collezione di vettovagliamenti, bandiere e fotografie. Le sale sono divise in ordine temporale: si va dall’esercito russo ai tempi dell’Impero, alla Prima Guerra mondiale, alla Rivoluzione del 1917, all’Armata rossa fino alla Perestrojka e ancora oltre. C’è anche uno spazio all’aperto con artiglieria, missili e velivoli dell’Aviazione.

Come arrivare: Cinque minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Dostoevskaja.
Sito web

Museo della Guerra Patriottica del 1812 e Museo Storico

Questo è uno dei più famosi complessi museali storico-militari di Mosca, dove si possono vedere armi molto rare dell’esercito imperiale e dell’Armata napoleonica e tornare indietro nel tempo fino alle armature dell’antica Rus’, alle spade cosacche, alle sciabole di Alessandro II e a molto altro.

Come arrivare: Dalle stazioni della metropolitana Teatralnaja, Okhotnyj rjad o Ploshchad Revoljutsii.
Sito web

San Pietroburgo

Museo storico-militare dell’Artiglieria, del Genio militare e del Corpo delle comunicazioni

Il Museo è apparso sul territorio della Fortezza di Pietro e Paolo su ordine di Pietro il Grande nel 1756 per conservare i vecchi pezzi di artiglieria. Oggi è il più grande museo di materiale militare al mondo. Durante la Seconda guerra mondiale il secondo piano del museo fu trasformato in officina per la riparazione dei carri armati, fatto ancora oggi ricordato dai segni dei cingoli sulle rampe. Qui ci sono poi spade dell’antica Rus’, archibusi, lanciarazzi Katjusha, missili moderni a lunga gittata e una sala completamente dedicata al fucile d’assalto Kalashnikov, con il quale si può provare a sparare nel tirassegno del museo.

Come arrivare: Dalla stazione della metropolitana Gorkovskaja, camminando per dieci minuti.
Sito web

Museo navale militare centrale
Nelle caserme della Marina imperiale russa troverete tutto quello che riguarda la cantieristica militare. Si ritiene che qui sia presente la più grande collezione di modelli di imbarcazioni al mondo, comparabile solo con il National Maritime Museum di Greenwich, in Gran Bretagna. Ci sono anche grandiosi progetti di navi mai realizzate. E oltre alle navi, il museo ha un importante fondo di armi bianche e da fuoco, tra cui un antico cannone russo.

Come arrivare: Dalle stazioni della metropolitana Admiraltejskaja, Sadovaja, Spasskaja o Sennaja ploshchad.
Sito web

Le dieci storiche navi che hanno fatto grande la Marina militare russa

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond