Quattro adorabili idee regalo da San Pietroburgo

Lori/Legion-Media
Dalle preziose uova Fabergé alle caramelle della fabbrica di cioccolato Krupskaya: i nostri suggerimenti per i vostri doni natalizi

1. Per la donna che ami: un ciondolo dal Museo Fabergé

Fonte: il museo FabergéFonte: il museo Fabergé

Dove acquistare: Naberezhnaja Fontanka 21. Non serve il biglietto per visitare il negozio

Le uova Fabergé sono un simbolo della Russia zarista e del lussuoso stile di vita della famiglia imperiale dei Romanov. Il primo uovo fu presentato dall’imperatore Alessandro III a sua moglie, Maria Fedorovna, il giorno di Pasqua del 1885. L'imperatrice fu così lieta del dono, che alla Casa di Fabergé fu concesso il diritto esclusivo di creare le uova di Pasqua per la corte, mantenuto per i successivi 32 anni. Alessandro III e Nicola II avevano così tanta fiducia nel gusto dei gioiellieri che non firmavano mai i progetti in anticipo. I ciondoli che replicano i capolavori pasquali del tardo XIX secolo sono ancora oggi molto popolari.

"Essi simboleggiano un ritorno alle tradizioni dell'Impero russo. Allora erano un regalo diffuso e oggi possono essere un souvenir del nostro museo e della città di San Pietroburgo”, dice Ekaterina Petukhova, direttrice delle relazioni pubbliche del Museo Fabergé.

I ciondoli a portata di tutti sono prodotti in serie, in ottone e smalto a freddo, con prezzi che variano dai 700 ai 1.200 rubli (10-19 dollari). Gli oggetti in argento e oro realizzati con le tecnologie originali della casa Fabergé vanno dai 9.900 ai 50mila rubli (150-770 dollari).

2. Per l'uomo che ami: una telnjashka

Fonte: Lori/Legion-MediaFonte: Lori/Legion-Media

Dove acquistare: da 600 rubli (9 dollari) per telnjashke calde e invernali; negozi di forniture militari Voyentorg, Ul. Goncharnaya 9, Ul. Sadovaya 26, Griboedov Canal 12

Kyle Patching, canadese, ha inviato circa 20 telnjashke al padre che da 15 anni vive in Russia.

"Mio padre Charles indossa la sua vasta collezione di telnjashke tutto l'anno in vari colori e tessuti - dice -. Specialmente indicata per il freddo inverno del nord canadese è la telnjashka pesante della marina, la sua preferita. Non molte persone in Canada sanno qual è il significato storico di queste maglie, ma se chiedi a Charles, racconterà a ogni passante la loro storia e quali colori appartengono a quale servizio militare. Assolutamente un grande regalo!"

La telnjashka è una maglia a intreccio, a righe orizzontali blu e bianche. Arrivò in Russia dall'Olanda e diventò parte della divisa ufficiale navale nel 1874 per ordine dell'imperatore Alessandro II. Nata come città portuale ed essendo stata capitale del paese per 206 anni, San Pietroburgo divenne la patria della telnjashka russa.

3. Per i genitori: tazze e piattini della fabbrica di porcellana imperiale

Fonte: la fabbrica di porcellana imperiale Fonte: la fabbrica di porcellana imperiale

Dove acquistare: Ul. Bolshaya Konyushennaya 10, Prospettiva Nevskij 60 e Prospettiva Nevsky 92

Nancy Horn Raatz, americana, ha vissuto a San Pietroburgo per tre anni e ha optato per la porcellana come regalo ai suoceri. "Amo questo dono perché è piccolo e facile da trasportare - dice -. È bello, ma anche utile per la persona che lo riceve. La porcellana russa è famosa in tutto il mondo. La gente ama riceverla e ne apprezza la bellezza".

Fondata nella metà del XVIII secolo dall'imperatrice Elisabetta, figlia di Pietro il Grande, la Fabbrica imperiale divenne il principale fornitore di porcellana della corte. Nel XX secolo la fabbrica introdusse il suo stile riconoscibile, il modello bianco-blu chiamato "Cobalt Net", ancora oggi applicato manualmente. Secondo gli esperti, fu l'artista Anna Yatskevich a inventarlo nel 1945, ispirata dalle strisce di carta bianca incollate alle finestre durante l'assedio di Leningrado nel 1941-1944.

Prezzo minimo per una tazza con un piatto, 1.000 rubli (15 dollari).

4. Per i bambini: caramelle della fabbrica di cioccolato Krupskaya

Fonte: KitsuneFonte: Kitsune

Dove acquistare: da 70 rubli (1 dollaro) per il cioccolato "Osobyj", fino a 800 rubli (12 dollari) per una confezione regalo di cioccolatini "Stagioni russe", Ul. Sadovaya 11, Ul. Vosstaniya 15, Ul. Pravdy 6

La moscovita Tatiana Krol ha istituito la tradizione di portare sempre alla nipote qualcosa di delizioso dalla fabbrica Krupskaya. "I miei preferiti sono la cioccolata Osobyj, i Leningradskie e le caramelle Severnaja Aurora e Nevskaya Lakomka – dice –. I disegni sugli incarti sono formidabili ed è per questo che le avevo comprate la prima volta. Poi ho scoperto che sono anche buone, quindi sono diventate il mio tipico souvenir da San Pietroburgo".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta