Pronto il primo lotto di vaccino anti-Covid per animali

Pixabay
È stato sviluppato dal Centro federale per la salute animale e verrà presto consegnato a diverse città russe. Secondo gli studiosi, il siero garantisce un’immunità di sei mesi

Il primo lotto di 17.000 dosi di Carnivac-Cov, il primo vaccino al mondo anti-Covid per animali, è pronto e riservato. Lo ha riferito alla stampa russa Yulia Melano, consigliere del capo dell'agenzia sanitaria russa Rosselkhoznadzor (il servizio federale russo per la supervisione veterinaria e fitosanitaria). Secondo l’agenzia Ria Novosti, il preparato, sviluppato dal Centro federale per la salute animale sotto la giurisdizione del Rosselkhoznadzor, sarà presto consegnato a Mosca, San Pietroburgo, Kirov o Novosibirsk.

Si tratta del primo vaccino animale al mondo autorizzato contro il covid. Secondo gli sviluppatori, il siero garantisce un’immunità di sei mesi.

Al momento, ha detto Melano, si prevede di produrre 3 milioni di dosi al mese: una cifra che potrebbe salire a 5 milioni.

Il Carnivac-Cov è destinato agli animali suscettibili al Covid-19: cani e gatti in primis. Come si è visto nel 2020, infatti, anche gli animali domestici e gli animali da pelliccia possono ammalarsi di coronavirus.

Il Carnivac-Cov è un vaccino inattivato adsorbito. Utilizza un virus che è già stato “ucciso” da sostanze chimiche, calore o radiazioni. Un tale virus non può più riprodursi, ma il sistema immunitario riconosce la proteina virale e risponde. Si tratta di una tecnologia abbastanza comune, già utilizzata per vaccinare le persone contro l’influenza e la polio.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie