Lotta al Covid-19: Putin si vaccinerà domani, 23 marzo

Reuters
Lo ha annunciato lui stesso durante una riunione in videoconferenza

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che domani, 23 marzo, si vaccinerà contro il coronavirus. Lo ha detto lui stesso durante una riunione in videoconferenza sull'aumento della produzione di vaccini. Il numero uno del Cremlino ci ha tenuto a precisare che la vaccinazione è comunque volontaria. 

“Il vaccino è naturalmente una scelta volontaria di ogni persona, una decisione personale di ogni persona - ha detto -. A proposito, io stesso ho intenzione di farlo domani”.

Da quanto si apprende, l’inoculazione non sarà fatta pubblicamente, così come ha fatto sapere il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov. 

Putin ha inoltre sottolineato che i produttori nazionali sono riusciti a risolvere le questioni più urgenti in tempi brevissimi nel tentativo di implementare gli impianti per la produzione dei vaccini contro il coronavirus: “Nelle difficili condizioni dell'epidemia i produttori farmaceutici nazionali, in collaborazione con le istituzioni scientifiche, sono stati in grado di risolvere una serie di problemi nel più breve tempo possibile per implementare nuovi impianti di produzione necessari per fabbricare i vaccini”, ha detto. Secondo lui, in molti siti il lavoro è stato svolto quasi 24 ore su 24, sono state introdotte attrezzature moderne e altamente efficienti, ed è stata creata una produzione biotecnologica avanzata.

Annunciato nell’agosto del 2020, il vaccino Sputnik V è utilizzato ad oggi in oltre 50 paesi del mondo; secondo la rivista scientifica The Lancet, l’efficacia del preparato russo è molto alta: pari al 91,6%. Nonostante lo scetticismo europeo,  il 20 marzo l’istituto Spallanzani di Roma ha annunciato la sperimentazione dello Sputnik V. Nel frattempo la Camera di Commercio italo-russa (CCIR) nei giorni scorsi ha dato notizia della sottoscrizione di un accordo tra l'azienda farmaceutica Adienne Pharma&Biotech e il Russian Direct Investment Fund (RDIF) per la produzione in Italia di 10 milioni di dosi di vaccino russo Sputnik V tra luglio 2021 e l’inizio del 2022 (ne abbiamo parlato qui).



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie