I soldati robot sfileranno per la prima volta sulla Piazza Rossa

Pavel Gerasimov/Sputnik
Alla parata della Vittoria del 9 maggio faranno il loro debutto due armi futuristiche dell’esercito russo

‘Uranus-6’ e ‘Uranus-9’, che sono già stati testati per le prove dell’evento, sfileranno sulla Piazza Rossa il 9 maggio nel corso della Parata della Vittoria nella Seconda Guerra mondiale.

“Uranus-6” è un artificiere meccanico, un veicolo blindato progettato per sminare città, foreste e aree montuose. Il robot è dotato di quattro videocamere, intercambiabili, e di un sistema di presa meccanica, ed ha anche installata una tecnologia in grado di rilevare vari tipi di mine.
Il robot pesa non meno di sei tonnellate e può essere controllato a distanza fino a un chilometro. Una singola macchina sostituisce il lavoro di 20 genieri.

Suo fratello, l’“Uranus-9”, è progettato per la ricognizione e il supporto della fanteria. Questa bestia da dieci tonnellate è armata con un cannone automatico da 30 millimetri, una mitragliatrice e un sistema di guida multi-canale con canali ottici, laser e infrarossi. Il robot è controllato a distanza tramite un canale radio con sintonizzazione di frequenza pseudo-casuale.
 Quest’anno la Russia presenterà nuovi robot che rafforzano il suo esercito, tra cui il veicolo di supporto per carri armati “Terminator”, il sistema missilistico antiaereo “Tor-M2” e il jet da combattimento di quinta generazione Sukhoi Su-57.

Addio armi tradizionali, ecco come sarà la guerra del futuro

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più